Caso Baracchina Rossa, Stella Sorgente contro Salvetti: "Ossessionato dal consenso, Municipale delegittimata"

La capogruppo del M5s attacca il sindaco: "Tutti i multati di Livorno sono legittimati a 'smattare' per poi essere convocati e assolti in diretta dal primo cittadino con ramanzina e pacca sulla spalla"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LivornoToday

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato da parte di Stelle Sorgente (M5s) sulla vicenda della Baracchina Rossa. Uno dei consulenti del locale, come si può vedere in un video pubblicato sui social, ha insultato i vigili che hanno multato l'attività per occupazione abusiva di suolo pubblico. 

Un giovedì pomeriggio a Livorno. Prendi un esercente che da qualche giorno si è fatto troppo spazio intorno al suo locale (aiuole 'adottate' e spalletta incluse), prendi tre agenti della municipale al lavoro, e cosa succede? Multa. Normale, no? Quindi poteva finire lì. Altrove forse, ma non a Livorno. È in torto, lo multano, che fa? Smatta e insulta. È da capire - dirà qualcuno - settanta giorni chiusi. Abuso, multa, sfogo. E quindi poteva finire qui. Altrove forse, ma non a Livorno.
Un sindaco giornalista (più giornalista che sindaco) con l’ossessione del consenso convoca subito in conferenza stampa “smattatore” e socio, senza contraddittorio.  Salvetti sfoggia una perla del suo mandato: "I vigili urbani hanno un input: dovete stare a fianco della gente e non andare a cercare il motivo per sanzionare".  

Nel triste imbarazzante teatrino, il mayor amaranto riduce il fatto ad un soft “misunderstanding”, avalla una rabberciata ignorantia legis (toh, era dal primo giugno ma noi non si sapeva, siamo ragazzi). Per noi invece c'è una grave delegittimazione del corpo di polizia municipale. Vediamo anche posarsi un alone di immunità intorno al noto locale.
Immaginatevi se lì si ravvisassero altre irregolarità. Un nuovo video-sfogo, per vittimismo questa volta? Allora che fare da ora in poi? Che input? Ignorare quell’angolo? O, peggio, fingere di non vedere? Brutta faccenda veramente.
E da ieri tutti i multati di Livorno sono legittimati a smattare per poi essere convocati e assolti in diretta dal sindaco con ramanzina e pacca sulla spalla? Perché no? Dulcis in fundo, le brioches promesse per espiare la multa e il 'pentito' che in un nuovo crescendo di rabbia manda a quel paese "le persone cattive e invidiose che fanno gli esposti". E il sindaco ride. Sì, ride. Che dire? Istituzioni a gambe all’aria, politica fuori luogo e fuori controllo. E finisce a brioche e cappuccino! Finisce? Chissà ...Intanto esprimiamo tutta la nostra solidarietà ai tre agenti che sono stati coinvolti in questa vicenda e a tutto il corpo di polizia municipale.  

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LivornoToday è in caricamento