rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Denunciato da un giornalista per aggressione, Beppe Grillo a processo a Livorno il 13 giugno

Il giudice per le indagini preliminari, Mario Profeta, nel dicembre scorso aveva ordinato l'imputazione coatta respingendo la richiesta di archiviazione del pubblico ministero Sabrina Carmazzi

È stata fissata per il prossimo 13 giugno al tribunale di Livorno l'udienza che vedrà coinvolto il fondatore del Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo, dopo la denuncia per violenza privata e lesioni presentata nel 2020 da un giornalista tv di Dritto e Rovescio, programma di Rete 4, alla procura di Livorno. I fatti, che si svolsero sulla spiaggia di Marina di Bibbona, risalgono appunto al settembre di quell'anno. Secondo l'accusa Grillo strappò di mano il cellulare al giornalista che stava tentando di intervistarlo e lo spinse  per le scale dello stabilimento balneare dove si trovava procurandogli un trauma distorsivo al ginocchio sinistro.

Denunciato da un giornalista per violenza privata, il gip di Livorno ordina l'imputazione per Beppe Grillo

Nel dicembre scorso il giudice per le indagini preliminari, Mario Profeta, respinse la richiesta di archiviazione presentata dal pm Sabrina Carmazzi disponendo allo stesso tempo l'imputazione coatta. La procura ha dunque emesso adesso un decreto di citazione a giudizio per Grillo e il 13 giugno è previsto il primo atto del processo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Denunciato da un giornalista per aggressione, Beppe Grillo a processo a Livorno il 13 giugno

LivornoToday è in caricamento