Cronaca Borgo

Pedonalizzazione Borgo Cappuccini, il comitato torna a protestare: "Ristoratori già pronti a fare cosa vogliono"

La lettera dei residenti: "Minacciano già la serenità delle famiglie annunciando concerti non stop. Così non si può essere solidali"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LivornoToday

Riceviamo e pubblichiamo integralmente un comunicarto stampa del comitato Borgo Aperta e Vera 

"Questa estate si inaugura con Zappalà Fasano e Francesconi 24 H non stop. Allacciatevi le cinture". Parole forti ed aggressive nel post di un ristoratore di Borgo che minacciano la serenità di famiglie residenti e le norme vigenti nelle pubbliche strade. Dopo i numerosi incontri con il sindaco Salvetti e l'assessora Cepparello, nei quali è emersa tutta la drammaticità vissuta dai residenti e commercianti durante la sperimentazione di Borgo pedonale dell'estate 2020, queste parole fanno ancor più male. L'Amministrazione ha più volte chiesto di fare un sacrificio ai commercianti e ai residenti di Borgo, che si sono mostrati disponibili a concedere qualche fine settimana di solidarietà ai ristoranti. Forse nessun ristorante di Livorno ha ricevuto mai tante attenzioni come accade in Borgo, dove si vuole chiudere addirittura una strada importante a beneficio di pochi. 

Area pedonale in Borgo, Confcommercio: "La chiusura della strada deve essere sperimentale"

Ma la solidarietà bisogna anche meritarsela e non sono certo queste "sparate aggressive" che, oggi come nei fatti della passata sperimentazione, testimoniano solo la volontà di non voler rispettare i cittadini o le leggi vigenti. Si vuole fare i ristoratori o gli impresari di musica e concerti? L'assessora Cepparello propone Borgo Lab, una sorta di non meglio identificato patto sociale fra i cittadini coinvolti in Borgo. Quale patto sociale si può instaurare con chi dall'inizio dimostra tanta arroganza e disprezzo? Nessun patto sociale può prescindere dal rispetto delle leggi vigenti in materia di ordine pubblico, sicurezza o emissioni inquinamento acustico nelle strade del centro città, soprattutto in orari notturni. I residenti nutrivano parecchi dubbi sull'opera di mediazione dell'Amministrazione comunale ed attendono ancora risposte del sindaco.  A questo punto una domanda la fanno i cittadini: a Livorno possono esistere zone franche dove il sindaco o il questore non possono intervenire?

Comitato Borgo Aperta e Vera

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pedonalizzazione Borgo Cappuccini, il comitato torna a protestare: "Ristoratori già pronti a fare cosa vogliono"

LivornoToday è in caricamento