rotate-mobile
Cronaca

Trovato un cadavere al largo della Meloria, il corpo era in acqua da mesi

A lanciare l'allarme gli equipaggi di due natanti che stavano transitando in zona

Un corpo senza vita in avanzato stato di decomposizione è stato rinvenuto nel pomeriggio di oggi, domenica 9 ottobre, a 8 miglia al largo delle secche della Meloria. La segnalazione al 1530 è arrivata da due natanti che stavano transitando in zona. Sul posto è stata inviata la motovedetta 866 della capitaneria di porto e un'imbarcazione dei vigili del fuoco della sezione navale. Una volta arrivati, i militari hanno individuato il corpo che, secondo una prima analisi del medico legale, potrebbe essere rimasto in mare per alcuni mesi. 

Avuto il via libero dal magistrato di turno, guardia costiera e nucleo sommozzatori dei pompieri hanno provveduto al recupero del cadavere che, successivamente, è stato portato alla sede della Capitaneria dove, alla presenza del medico legale e della polizia scientifica, è stato effettuato il fotosegnalamento. A causa dell'avanzato stato di decomposizione, non è stato possibile stabilire né il sesso né l'età della persona ritrovata la quale non aveva documenti con sé e indossava solo una maglietta bianca. La salma è stata poi trasportata all’istituto di medicina legale a Pisa per ulteriori accertamenti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovato un cadavere al largo della Meloria, il corpo era in acqua da mesi

LivornoToday è in caricamento