rotate-mobile
Cronaca

Covid, riduzione della capienza negli impianti sportivi: 50% negli stadi, 35% nei palazzetti

Nuovo decreto del governo per contrastare l'aumento dei casi di Coronavirus. Obbligo di super green pass per tutti gli sport di squadra

Capienza massima al 50% per gli impianti all'aperto (non più il 75% attuale) con disposizione a scacchiera, 35% per quelli al chiuso. Questo quanto previsto nel nuovo decreto varato dal Consiglio dei ministri per contrastare l'aumento dei nuovi casi di positivà al Covid che sta interessando il nostro Paese (nella giornata di ieri, mercoledì 29 dicembre, si sono registrati oltre 98mila contagi, record assoluto da inizio pandemia). I nuovi limiti dovrebbero entrare in vigore già dal prossimo 6 gennaio, data in cui è prevista la ripresa del campionato di Serie A. Scartata, al momento, l'ipotesi di porre un tetto massimo di 5000 spettatori in uno stadio.

Covid, niente quarantena per i vaccinati con terza dose dopo il contatto con un positivo: le nuove regole

Stadi e palazzetti, obbligo di super green pass e mascherina Ffp2

Per accedere agli impianti, come già previsto dalle norme attualmente in vigore, sarà necessario essere in possesso di super green pass (essere vaccinati o guariti dal Covid da meno di sei mesi) e utilizzare la mascherina Ffp2. Sarà inoltre ampliato a tutti gli sport di squadra all'aperto l'obbligo del super green pass. "Dal 10 gennaio 2022 fino alla cessazione dello stato di emergenza - si legge nel comunicato - si amplia l'uso del Green Pass rafforzato alle seguenti attività: alberghi e strutture ricettive; feste conseguenti alle cerimonie civili o religiose; sagre e fiere; centri congressi; servizi di ristorazione all'aperto; impianti di risalita con finalità turistico-commerciale anche se ubicati in comprensori sciistici; piscine, centri natatori, sport di squadra e centri benessere anche all'aperto; centro culturali, centro sociali e ricreativi per le attività all'aperto".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, riduzione della capienza negli impianti sportivi: 50% negli stadi, 35% nei palazzetti

LivornoToday è in caricamento