rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
Cronaca Capraia Isola

Capraia, dalla Regione 300mila per il recupero della chiesa di Sant'Antonio

L'operazione rientra nel bando "Interventi di riqualificazione" del quale beneficerà anche la Casa Esagono a Baratti

La chiesa di Sant'Antonio a Capraia e la Casa Esagono a Baratti (Piombino) saranno recuperati e ristrutturati grazie al bando "Interventi di riqualificazione" della Regione che prevede la riqualificazione di  32 gioielli del patrimonio storico e di pregio della Toscana (a questo link l'elenco completo). Per il luogo di culto dell'isola sono stati messi a disposizione 306.388 euro mentre per Baratti l'importo sarà di 218.851 euro. 

"Recuperare edifici storici significa far sì che la comunità si riappropri di angoli di bellezza che le appartengono e che il territorio possa contare su testimonianze materiali di grande pregio, che ne rafforzano identità e attrattività - sottolinea il presidente della Toscana, Eugenio Giani -. Per questo la Regione ha finanziato questo bando. E sono felice che abbiano aderito in molti Comuni, perché i beni culturali fanno parte di una memoria storica che non dobbiamo essere disposti a perdere". 

Cinquantuno sono state le domande presentate: 48 sono state dichiarate ammissibili, mentre tre non lo sono state per mancanza dei requisiti previsti dal bando stesso. Alla consegna dei lavori la Regione metterà a disposizione dei Comuni la metà del finanziamento concesso, un altro 30% in corso d'opera appena rendicontata la spesa corrispondente all'anticipo e il resto a collaudo ultimato.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capraia, dalla Regione 300mila per il recupero della chiesa di Sant'Antonio

LivornoToday è in caricamento