rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
Cronaca

Carcere Livorno, Romiti e Torselli (FdI): "Alle Sughere situazione insostenibile, intervenga il ministero"

Gli esponenti di Fratelli d'Italia preoccupati per il recente aumento delle aggressioni da parte dei detenuti: "Agenti costretti a lavorare in condizioni precarie"

"La situazione del carcere delle Sughere sta totalmente sfuggendo di mano. Serve un intervento repentino da parte del ministero della Giustizia". Parola di Francesco Torselli e Andrea Romiti, rispettivamente capogruppo di Fratelli d'Italia in consiglio regionale e a Livorno. L'intervento dei due esponenti di FdI fa seguito alle recenti aggressioni che si sono verificate nel penitenziario livornese da parte di detenuti: "Siamo fortemente preoccupati per quanto sta avvenendo. Anzitutto esprimiamo tutta la nostra solidarietà al personale che lavora all'interno del carcere. Da tempo denunciamo l'inadeguatezza della struttura dove gli agenti sono costretti ad utilizzare uno spogliatoio provvisorio allestito in quella che dovrebbe essere la palestra, per non parlare di alcuni uffici che hanno la toilette a vista. Spazi così inadeguati si prestano anche ad atti criminali, come - appunto - lo spaccio di droga. Non ci sorprende che le forze dell'ordine abbiano rinvenuto hashish e altre sostanze stupefacenti all'interno del penitenziario. A parer nostro - concludono Romiti e Torselli - serve un intervento del Ministero che preveda addirittura l'invio di suoi commissari al fine di approfondire la questione e formulare soluzioni efficaci"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carcere Livorno, Romiti e Torselli (FdI): "Alle Sughere situazione insostenibile, intervenga il ministero"

LivornoToday è in caricamento