rotate-mobile
Cronaca

Troppo caldo (anche) per i cavalli, il Comune ferma la carrozza di Pacitto nelle ore più afose. Camici: "Vigileremo"

In città c'è solo una licenza e riguarda il popolare maestro d'ascia, alcune associazioni animaliste nei giorni scorsi avevano chiesto all'amministrazione di intervenire

Stop alla circolazione delle carrozze trainate da cavalli dalle 11.30 alle 16.30. Un plurale che però nel caso di Livorno si tramuta in singolare visto che c'è solo una licenza operativa ed è quella relativa a Fulvio Pacitto - attore di vernacolo, maestro d'ascia e personaggio notissimo in città -, che con la sua carrozza porta i turisti alla scoperta dei segreti di Livorno in centro e nel quartiere della Venezia. Nelle scorse settimane, anche a seguito della segnalazione di alcuni cittadini attivatisi tramite le associazioni animaliste, è emersa con forza la preoccupazione per le condizioni di salute del cavallo impegnato nei tour cittadini.

Posizioni che hanno portato a richiedere al sindaco Luca Salvetti e alla vicesindaco Libera Camici l'emissione di un'ordinanza urgente per cercare di evitare la circolazione delle carrozze nelle ore con temperature più severe. Ma a differenza di quanto accaduto in altre realtà, Firenze o Pisa, il Comune di Livorno avendo solo una licenza per questo tipo di attività ha deciso di vietare la circolazione senza emettere un'ordinanza, preferendo in questo caso un confronto diretto con il vetturino.

Camici: "Sarà nostra premura vigilare, ci siamo allineati all'ordinanza emessa a Pisa"

"Ne abbiamo parlato la scorsa settimana - ha spiegato la vicesindaco Libera Camici -, e l'abbiamo invitato a rispettare questo tipo di orari, facendo anche riferimento a quanto disposto dal Comune di Pisa che però ha numeri più alti in termini di licenze. Noi ne abbiamo solo una - ha evidenziato - e così rimarrà, perché è nostra intenzione non aggiungerne altre. Sarà quindi premura dell'amministrazione vigilare su queste indicazioni e sugli orari indicati nel rispetto del benessere degli animali". L'amministrazione ha quindi inviato comunicazione formale, senza ricorrere a un'ordinanza ma preferendo un contatto diverso. Lo stop alla circolazione nelle ore più calde a Pisa sarà in vigore fino al 15 settembre "ma se le condizioni climatiche dovessero cambiare - ha aggiunto la vicesindaco Camici - la questione sarà oggetto di un nuovo confronto e di una successiva rivalutazione".

La vicenda delle carrozze per turisti trainate da cavalli era stata sollevata da varie forze politiche. Alcune associazioni animaliste - tra cui AnimAnimale, Alca e Ata-Pc - poi nei giorni scorsi hanno formalizzato la richiesta di intervento all'amministrazione tramite pec, circostanza che ha portato allo stop disposto dal Comune. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Troppo caldo (anche) per i cavalli, il Comune ferma la carrozza di Pacitto nelle ore più afose. Camici: "Vigileremo"

LivornoToday è in caricamento