menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto fb Samuele Lippi

foto fb Samuele Lippi

Coronavirus, Cecina zona rossa da giovedì 25 febbraio. Lippi: "Serve una maggiore attenzione alle regole"

La decisione presa di comune accordo con l'Asl e il governatore Giani dopo i casi nella scuola elementare Marconi e quelli di variante inglese nell'Rsa Iacopini

Cecina sarà in zona rossa per almeno una settimana a partire da domani, giovedì 25 febbraio. L'annuncio è arrivato direttamente dal sindaco Samuele Lippi dopo due lunghe riunioni con la giunta e i capigruppo consiliari. La decisione è stata presa di comune accordo con l'Asl Toscana nord ovest e avendo sentito il governatore Eugenio Giani: "Questo stabilito - le parole di Lippi - segue i numerosi casi che si sono verificati nella Rsa Iacopini (di cui 16 ad oggi riconducibili alla variante inglese) e nella scuola elementare Marconi (una decina di positivi al Covid tra il personale docente, i collaboratori scolastici ed alcuni genitori di bambini)".

"Quanto stabilito - prosegue il sindaco - è un modo per cercare di riportare alla 'normalità' la situazione sul nostro territorio e per invitare tutti ad una maggiore attenzione. Stiamo infatti riscontrando problemi nel tracciamento dei casi e nell'analisi sequenziale per trovare le varianti. Dobbiamo prevenire e mitigare la diffusione del virus tra la popolazione e permettere i necessari tracciamenti e le necessarie verifiche da parte della competente Asl. Le priorità, adesso più che mai, devono essere il tracciamento e una campagna straordinaria di tamponi rapidi per tutta la popolazione. Occorre rivedere inoltre, e ribadisco in fretta, anche l'assegnazione dei vaccini con meccanismi più attenti rispetto all'esposizione al rischio di contagio delle persone". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Festival di Sanremo, Ibrahimovic in ritardo alla terza serata: "Bloccato in autostrada, accompagnato da un motociclista diretto a Livorno". Video

Attualità

Ultimo concerto, il grido disperato dei Live Club sul palco del Festival di Sanremo: "Senza di noi le città sono più brutte e vuote"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LivornoToday è in caricamento