rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Cronaca Fabbricotti / Via Caduti del Lavoro

Centro ascolto Lgbtqi+ 'L'Approdo', al via il progetto di Comune e Livorno Rainbow: ecco i servizi

Garantirà la tutela di tutte le persone che hanno subito qualsiasi tipo di discriminazione in ragione del proprio orientamento sessuale

"Il Comune ora ha un servizio dedicato a contrastare la discriminazione sulla base dell'orientamento sessuale e dell'identità di genere. La cultura dei diritti fa concretamente un altro passo avanti. Un ringraziamento speciale alle associazioni, senza la cui passione e competenza questo centro non sarebbe stato possibile. E grazie anche agli uffici comunali che hanno accompagnato questo percorso mettendo a disposizione molto più della loro professionalità: mettendo a servizio della città il loro entusiasmo. Siamo convinti che il centro costituirà un'opportunità di crescita per il territorio. L'alleanza tra pubblica amministrazione e terzo settore si rivela ancora una volta vincente".

Così l'assessore al Sociale Andrea Raspanti all'inaugurazione, sabato scorso, in via Caduti del Lavoro 26, alla presenza del sindaco Luca Salvetti, del nuovo Centro Ascolto Lgbtqi+ 'L'Approdo', coprogettazione tra Comune e Tavolo Rainbow_Coordinamento LGBTQI, realizzato grazie a un finanziamento di 100mila euro del Comitato Pari Opportunità a valere su un bando dell'Unar (ufficio nazionale contro le discriminazioni razziali, che ne garantirà, per iniziare, il primo anno di attività. L'Approdo ha la funzione di garantire l'ascolto e la tutela di tutte le persone che hanno subito qualsiasi tipo di discriminazione in ragione del proprio orientamento sessuale e/o della propria identità di genere.

Uno spazio sicuro, intimo, formativo e culturale dove sono garantiti rispetto e segretezza

La sede è uno spazio polifunzionale sicuro, intimo, formativo e culturale, attraversato e caratterizzato da persone di ogni genere, età, cultura, religione, orientamento sessuale e politico, classe economica, che condividono l'interesse di accoglienza e ascolto dei bisogni delle persone Lgbtqi+, nel comune obiettivo della condivisione delle esperienze e nel rispetto del consenso di tutti e tutte. Nel centro sono garantite segretezza e rispetto della privacy a tutte le persone che vi entrano in contatto e/o che ne utilizzano i servizi sebbene, nel caso queste diano il loro consenso, saranno invitate a compilare le schede di monitoraggio anonime e a partecipare alla raccolta dati con lo scopo di migliorare i servizi offerti.

L'idea del progetto nasce dalla sinergia tra il Comune di Livorno e il tavolo Livorno Rainbow _ Coordinamento Lgbtqi+, legati dal protocollo d'intesa n. 326 del 23 aprile 2019 per la collaborazione in materia di politiche Lgbtqi+. E' stata costituita un'Associazione Temporanea di Scopo tra Comune di Livorno (capofila) con le associazioni A.ge.do e Liberta' e diritti Arci Gay in partenariato con varie associazioni del territorio di Livorno Rainbow: FriendLI, Morphè _ Centro ascolto famiglie, Randi, Progetto Essere tutt*, Arciragazzi Diecidicembre dotate di esperte ed esperti che ne compongono l'equipe multidisciplinare, che svolgeranno le attività necessarie di coordinamento e comunicazione.

I servizi offerti dal centro: dagli psicologi agli avvocati 

All'Approdo opera una equipe multidisciplinare formata da psicologi, avvocata civilista, assistente sociale, educatore professionale, pediatra, medico, avvocata penalista e altri specialisti esterni tra cui esperti di risorse umane per inserimenti lavorativi. Anche i volontari e le volontarie qualificati del centro sono membri delle associazioni Lgbtqi+ partner di progetto e di Livorno Rainbow, o persone esterne che offrono il loro supporto al centro e vengono formate appositamente per farlo. Resterà aperto 5 giorni alla settimana, dal lunedì al venerdì dalle 15 alle 19. A queste si aggiunge un'apertura mensile di sabato mattina o pomeriggio per eventi organizzati di formazione e/o gruppi di Auto Mutuo Aiuto (AMA).

Il centro si coordina e integra la propria attività con gli altri servizi anti-violenza e discriminazione che da anni lavorano sul territorio, tra i quali ha come partner di progetto l'Associazione Randi, tra gli stakeholder l'Associazione Ippogrifo che gestisce il Centro Donna, entrambe membri di Livorno Rainbow. L'Approdo, grazie alla sinergia con il Comune di Livorno promotore del progetto, è in collaborazione con le forze dell'ordine e con la rete dei servizi socio-sanitari e assistenziali territoriali, con i Centri per l'impiego, e con le strutture di accoglienza attualmente presenti sul territorio

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro ascolto Lgbtqi+ 'L'Approdo', al via il progetto di Comune e Livorno Rainbow: ecco i servizi

LivornoToday è in caricamento