rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Cronaca

Porta a Mare, arrivano i cestini parlanti con la voce del 'professor Aamps' Paolo Migone

L'iniziativa, promossa ed economicamente sostenuta da Unicoop Tirreno e Consorzio Porta a Mare, consentirà ai cittadini di ascoltare i consigli sul corretto conferimento dei rifiuti

L'iniziativa, nonché il fondamentale contributo economico di 6.300 euro, porta la firma di Unicoop Tirreno e Consorzio Porta a Mare. Ed è proprio lì, davanti al supermercato Coop in via Primo Levi, che questa mattina di venerdì 22 aprile sono stati installati 15 cestini porta rifiuti speciali. Già, perché i contenitori, di ultima generazione e che saranno gestiti da Aamps, oltre a una grafica moderna e accattivante saranno in grado di parlare, fornendo importanti indicazioni sul corretto conferimento dei rifiuti. Il tutto, con la voce di uno speciale professor Aamps, ovvero il comico livornese Paolo Migone, che verrà attivata dagli utenti semplicemente inquadrando un QR Code.

Cestino Livorno-2"Grazie al contributo di Unicoop Tirreno e del Consorzio Porta a Mare - dicono gli organizzatori -, una zona molto frequentata e spesso esposta al vento viene dotata di cestini parlanti per mantenere la città più decorosa e pulita grazie alla collaborazione di tutti i cittadini". Alla posa dei cestini hanno presenziato anche l'assessore all'Ambiente, Giovanna Cepparello, la direttrice legale di Unicoop Tirreno, Francesca Mencuccini (nella foto in apertura, ndr), la responsabile del Consorzio Porta a Mare, Susanna Del Moretto, e Raffaele Alessandri, direttore generale di Aamps.

Oltre ai dipendenti e ai soci Coop, l'operazione ha coinvolto il Centro Surf Tre Ponti, i Cicasub, i Sons of the Ocean, il WWF, i Pirati della Plastica e l'Acquario cittadino: tutti amici e partner che nell'ultimo anno hanno collaborato alle iniziative di tutela dell'ambiente terrestre e marino organizzate da Coop a Livorno. "Giusto un anno fa in questo luogo abbiamo inaugurato il cestino mangia-rifiuti marini Seabin, coinvolgendo l'amministrazione comunale e tante associazioni livornesi, di sportivi e amanti del mare - ha dichiarato Francesca Mencuccini, direttrice legale di Unicoop Tirreno -. In molti, compresi i nostri colleghi e i soci, ci avevano fatto notare la carenza di cestini in questa zona, perciò ci siamo presi l'incarico di metterli e non lo abbiamo fatto da soli, ma creando una rete di collaborazione con le associazioni e gli enti locali".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porta a Mare, arrivano i cestini parlanti con la voce del 'professor Aamps' Paolo Migone

LivornoToday è in caricamento