rotate-mobile
Cronaca

Proteste in Iran, Tajani sui proiettili usati dalla polizia: "Non sono stati prodotti dalla Cheddite"

Il ministro degli Esteri in audizione in commissione: "La società ha ribadito la sua estraneità con la vicenda"

"Le cartucce della polizia iraniana, usate per reprimere le proteste, non sono state prodotte a Livorno". Così il ministro degli Esteri, Antonio Tajani, in audizione alle commissioni Esteri congiunte, ha chiuso il caso che era stato sollevato da un'inchiesta di France24, secondo la quel le cartucce dell'azienda livornese  Cheddite  sarebbero state utilizzate in Iran dalla polizia morale contro i manifestanti che protestavano per la morte di Mahsa Amini e le restrizioni del regime.

Il vicepremier, durante il suo intervento, ha anche letto la risposta che il viceministro Edmondo Cirielli ha fornito a Roberto Giachetti (Italia Viva e del Partito Radicale Transnazionale) e Nicola Fratoianni (Alleanza Verdi e Sinistra) che avevano presentato due interrogazioni sulla questione: "La Cheddite - le parole di Tajani - è iscritta al registro delle imprese autorizzate a esportare materiale di armamento, ma non ha mai ricevuto autorizzazioni alla movimentazione di materiali d'armamento. Negli ultimi 5 anni, ha avuto il via libera per esportazioni di cartucce e polvere sparo verso la Turchia (2018 e 2019) e Libano (2019 e 2022)". 

Riguardo quanto scritto da France24, Tajani afferma che "la stessa Cheddite ci ha fatto sapere che le cartucce ritrovate non sono mai state prodotte nel loro stabilimento di Livorno. Inoltre il 29 novembre scorso la questura ha effettuato una verifica ispettiva nella fabbrica in merito all'esportazione di materie esplodenti, confezionate in quel deposito. Secondo la relazione della Digos, non ci sono elementi univoci che possano collegare l'azienda ai proiettili riprodotti nelle foto. Infatti, sebbene i fondelli fossero compatibili, i bossoli non erano conformi a quelli prodotti in Francia e lavorati in Italia. La Cheddite ha quindi ribadito la sua totale estraneità per quanto riguarda una fornitura diretta o indiretta con l'Iran".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Proteste in Iran, Tajani sui proiettili usati dalla polizia: "Non sono stati prodotti dalla Cheddite"

LivornoToday è in caricamento