rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
Cronaca

Coronavirus, Rossi sulla chiusura delle discoteche: "Decisione giusta anche se in ritardo, ora pensiamo alle scuole"

Il presidente della Regione applaude la scelta del Governo che, a suo dire, doveva essere presa prima: "Ora nel mirino la ripresa dell'anno scolastico"

Discoteche chiuse almeno fino al 7 settembre. Questa la decisione del Governo per cercare di porre un freno all'aumento dei contagi da Coronavirus derivati, anche, dai cluster che si generano dopo una serata nei locali, come accaduto al Seven Apples di Marina di Pietrasanta. Una misura che ha trovato il benestare dei presidenti delle Regione, Enrico Rossi compreso: "Con qualche ritardo - scrive il governatore toscano su Facebook -, ma la decisione di chiudere le discoteche a livello nazionale e di mettere l'obbligo della mascherine sono state giustamente prese". 

Rossi poi mette nel mirino la scuola: "Adesso la prima preoccupazione deve essere la ripresa dell'anno scolastico per evitare quella 'catastrofe generazionale' di cui parla l'Onu. Tutte le misure e i provvedimenti che verranno presi, con i possibili conseguenti sacrifici, dovranno essere finalizzati a consentire ai nostri ragazzi di tornare a scuola. Ma se non ci saranno i controlli da parte delle forze dell'ordine, c'è il rischio che tutto resti a livello di buone intenzioni. Io rivolgo un appello al governo e al ministro degli interni affinché garantiscano che i loro stessi provvedimenti siano rispettati". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Rossi sulla chiusura delle discoteche: "Decisione giusta anche se in ritardo, ora pensiamo alle scuole"

LivornoToday è in caricamento