rotate-mobile
Cronaca Magenta-Origine / Piazza Attias, 33

Piazza Attias, il Coffee Square 33 sfida la crisi e raddoppia: "Ampliamo il locale e l'offerta puntando sui prodotti del territorio"

Oggi, sabato 8 ottobre, l'inaugurazione della paninoteca che va ad aggiungersi ai servizi di bar e ristorazione. Previsti anche corsi, laboratori e degustazioni. Luca Mosconi e Stefano Trichilo: "Investiamo in un periodo non certo semplice nella speranza che anche la piazza sia riqualificata"

Il caro energia, effetto devastante per le imprese che ancora devono riprendersi dalla crisi pandemica, sta terribilmente aggravando la situazione di interi settori, tra qui quello della ristorazione che risulta essere tra i più colpiti. C'è chi ha chiuso, chi ha deciso di tenere aperto soltanto nel weekend e chi, per limitare i costi, è stato costretto a ridurre il personale. Ma c'è anche chi, portando avanti un'idea nata prima dello scoppio della guerra in Ucraina e dunque dei successivi rincari di materie prime e bollette gas/luce, ha deciso di investire, sviluppando un progetto che adesso suona come una scommessa. O, meglio, una sfida. Quella di Luca Mosconi e Stefano Trichilo, titolari del Coffee Square 33, il bar di piazza Attias che, a partire da oggi sabato 8 ottobre (inaugurazione dalle 16), si presenterà rinnovato e ampliato negli spazi e nell'offerta alla propria clientela, con la paninoteca negl ex locali di Momo Decor, connessi con il bar, dove si terranno anche corsi di formazione, laboratori, incontri, degustazioni e musica dal vivo. Puntando, come sempre, sulla qualità, tanto nel servizio quanto nelle materie prime. E con la speranza, dicono i soci titolari, "che il nostro investimento sia un incentivo anche per le altre attività e per l'amministrazione a riqualificare la piazza". 

coffeesquare (3)-2
(Nella foto da sinistra: Leonardo, Luca, Cristina, Dario, Stefano, Saverio, Cee Jay, Stefania)

Caro bollette, costo dell'energia alle stelle e rincari paurosi. Le attività: "Bollette triplicate, così non si va avanti"

Tra le novità, il prolungamento dell'orario di apertura fino alle 23, le birre artigianali del birrificio Il Forte di Pietrasanta (Lucca), le verdure a chilometro zero della ditta Amore di Collesalvetti, i salumi toscani con l'aggiunta delle regionalità calabresi e il sushi di carne prodotto da L'angolo della carne di Livorno. Si va dalle colazioni fino all'aperitivo e alla cena. "Quando abbiamo progettato l'ampliamento dovevamo fare i conti soltanto con gli effetti della pandemia - spiegano Luca e Stefano -, adesso ci sono bollette che pesano quattro volte tanto e costi aumentati non solo per le utenze. Ma non abbiamo rinunciato alla sfida e alla proposta che si fa sempre più completa e che tareremo via via in base anche alle esigenze della clientela". Affiatatissimo lo staff, la speranza è che un aiuto arrivi anche dall'amministrazione comunale, non in termini economici ma per l'attenzione e la cura di cui necessita la piazza. "L'augurio è che piazza Attias torni ad essere centrale e vivibile - concludono Stefano e Luca - e il nostro impegno, come conferma questo investimento, non mancherà di certo. Ma serve anche l'attenzione delle istituzioni alle quali chiediamo di venire a parlare con noi commercianti: abbiamo molte proposte per trovare soluzioni che ridiano decoro a una piazza che dovrebbe essere il fulcro economico e sociale del centro".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza Attias, il Coffee Square 33 sfida la crisi e raddoppia: "Ampliamo il locale e l'offerta puntando sui prodotti del territorio"

LivornoToday è in caricamento