Collesalvetti, avviato il percorso per la seconda casa della salute

La soddisfazione del sindaco Bacci: "In dieci anni la nostra sanità è diventata un'eccellenza"

"Quando sono diventato sindaco, dieci anni fa, il livello delle strutture sanitarie presente sul territorio era tale da vedere i cittadini costretti a utilizzare un sottoscala come ambulatorio per i prelievi del sangue, senza contare che abbiamo toccato con mano il rischio che il distretto di Stagno venisse chiuso, dirottando i servizi direttamente a Livorno. Adesso invece rappresentiamo un'eccellenza". Con queste parole il sindaco di Collesalvetti, Lorenzo Bacci, ha annunciato l'inizio del percorso per la nascita di una seconda Casa della Salute, questa volta a servizio dell'area Colle-Vicarello. 
Il primo cittadino e il responsabile zona distretto livornese Carlo Giustarini hanno già programmato per i primi giorni di aprile l'incontro con i medici di medicina generale, che rappresentano il perno intorno al quale costruire una Casa della Salute. 
"Di strada, in questi dieci anni, ne abbiamo fatta moltissima - continua Bacci-: da un lato, grazie alla collaborazione con realtà del terzo settore che rappresentano un fiore all'occhiello del nostro Comune come la Fondazione Maffi e la Fondazione Scotto e, dall'altro, grazie alla programmazione mai venuta meno con l'azienda sanitaria locale. È proprio il risultato della programmazione tra comune di Collesalvetti e Asl se in questi dieci anni abbiamo potuto prima realizzare il nuovo Centro Socio-Sanitario a Collesalvetti (2013) e poi la prima Casa della Salute dell'area livornese a Stagno (2018) che ci consentono oggi di avere un'offerta di servizi socio-sanitari d'eccellenza (senza dimenticare il piccolo ma significativo presidio collinare rappresentato dalla Bottega della Salute di Colognole). In questo modo non solo abbiamo migliorato le potenzialità delle prestazioni per i nostri cittadini ma anche, cosa non secondaria, gli ambienti di lavoro per gli operatori del settore, che voglio ringraziare pubblicamente per il prezioso servizio che quotidianamente svolgono con grande professionalità". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Livorno, morto il primo paziente risultato positivo al Covid-19: aveva 55 anni, era ricoverato da 25 giorni

  • Coronavirus Livorno, file ordinate ai supermercati e spesa a domicilio: ecco i negozi che consegnano a casa

  • Coronavirus, due morti e 10 nuovi casi positivi tra Livorno e provincia: il bollettino di domenica 22 marzo

  • Coronavirus: un morto e 10 nuovi casi positivi tra Livorno e provincia, 184 in Toscana. Il bollettino di lunedì 23 marzo

  • Coronavirus: nono decesso e 22 nuovi casi positivi tra Livorno e provincia, 238 in Toscana. Il bollettino di martedì 24 marzo

  • Coronavirus: tre nuovi casi positivi tra Livorno e provincia, 219 in Toscana. Il bollettino di sabato 21 marzo

Torna su
LivornoToday è in caricamento