Collesalvetti, sbloccati i fondi per la lotta alla povertà

Serviranno per assistenza domiciliare, borse lavoro, sostegno collaborativo ed educativa domiciliare. In arrivo anche una seconda Casa della Salute

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LivornoToday

I tavoli di programmazione della "zona livornese", che riuniscono Livorno, Collesalvetti, Capraia e la Asl hanno infatti sancito la presa in carico da parte della Conferenza Zonale tutta dell'obiettivo di realizzare una seconda Casa della Salute nel comune di Collesalvetti, dopo quella aperta a maggio scorso a Stagno; a tal proposito, a breve la Asl illustrerà al comune i dati dei primi mesi di attività della Casa della Salute di Stagno che – è stato anticipato – sono molto positivi.

"Abbiamo poi chiesto e ottenuto – ha detto il sindaco di collesalvetti, Lorenzo Bacci – che sul progetto del nuovo ospedale di Livorno la  firma di atti vincolanti da parte del sindaco di Livorno sia accompagnato da un espressione formale della Conferenza Zonale nel merito delle scelte stesse, in quanto il sindaco di Livorno non firma solo come primo cittadino del capoluogo ma anche in veste di presidente della Conferenza Zonale che rappresenta anche le comunità di Collesalvetti e Capraia Isola. Non è un dato banale questo se si considera che né in occasione della firma dell'accordo per il nuovo ospedale che aveva visto protagonista la precedente amministrazione livornese, né in occasione della firma che ha sancito la chiusura dello stesso, la Conferenza zonale e quindi Collesalvetti e Capraia hanno visto alcun coinvolgimento operativo. Certo, l'assenza di un piano strutturale sovracomunale ci impedisce di avere un ruolo attivo nella localizzazione al momento prevista, questione sulla quale ci siamo già espressi criticamente attraverso le osservazioni al piano strutturale del comune di Livorno, ma avremo finalmente riconosciuto un peso nella definizione dell'offerta che dovrà essere garantita attraverso il nuovo ospedale".

"Allo stesso modo - ha proseguito Bacci -, abbiamo chiesto e ottenuto che in occasione di deliberazioni che il Sindaco di Livorno dovesse assumere in sede di Conferenza Zonale di Area Vasta (nella quale partecipano solo i Sindaci presidenti delle zonali e non tutti i Sindaci) l'espressione di voto del sindaco di Livorno sia in rappresentanza della Conferenza zonale livornese tutta e non solo di un comune su tre, previa acquisizione di un parere formale. Questo, al fine di incorrere in episodi spiacevoli come quello dello scorso 30 novembre, quando il documento di programmazione dell'Area Vasta è stato approvato dal presidente della Conferenza Zonale, cioè il Sindaco di Livorno, senza alcuna condivisione preventiva con i Comuni di Collesalvetti e Capraia".

La lotta alla povertà

Alle Conferenze Zonali erano presenti anche l'assessore Donatella Fantozzi e la responsabile dell'ufficio Antonella Rapezzi. Tra gli altri risultati conseguiti, l'approvazione della programmazione del Fondo per la lotta alla povertà e all'esclusione sociale, l'adozione del piano per gli interventi e i servizi sociali di contrasto alla povertà ai sensi del D. Lgs. 147 del 2017 (decreto attuativo del R.E.I. "reddito di inclusione"), con 718mila euro provenienti dalla Regione Toscana destinati al potenziamento di 4 misure specifiche (assistenza domiciliare, borse lavoro, sostegno collaborativo e educativa domiciliare) e all'istituzione in forma sperimentale del "pronto intervento sociale" e l'adesione al protocollo di intesa finalizzato alla costituzione del tavolo regionale della rete della protezione e dell'inclusione sociale (del. Giunta Regionale del 17.12.2018). "Sono risultati  tutt'altro che scontati – commenta il Sindaco Bacci – perché ci consentono di avanzare sia dal punto di vista dell'offerta dei servizi che del peso specifico che spetta alla nostra Comunità in sede di decisioni che riguardano il futuro non solo di una città, ma di un intero territorio".

La giunta municipale decide di destinare i 100.000 euro provenienti dal Governo alla Scuola Secondaria di Primo Grado di Collesalvetti – Nella seduta della Giunta di giovedì 31 gennaio, il Sindaco e gli Assessori hanno esaminato la proposta dell'Ufficio Lavori Pubblici per stabilire la destinazione delle risorse derivanti dal livello nazionale: il 10 gennaio scorso, infatti, il Capo Dipartimento per gli affari interni e territoriali del Ministero dell'Interno ha adottato il decreto che attribuisce ai Comuni fino a 20mila abitanti contributi (a seconda della fascia di abitanti) per investimenti rivolti a scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio comunale in genere. Nel caso di Collesalvetti si tratta di 100.000 euro. "Una somma importante – ha detto il Sindaco – seppure i tempi a disposizione per spenderla siano ristretti. Ciononostante i nostri uffici hanno lavorato in queste poche settimane in modo continuo e costante per arrivare a definire una proposta, anticipando peraltro i tempi previsti a livello di adempimenti e scadenze, e di questo li ringrazio". E' infatti previsto per il 20 febbraio prossimo l'invio delle prime indicazioni operative da parte del Governo. Essendo però fissato come termine per l'inizio esecuzione dei lavori quello del 15 maggio, la Giunta ha intanto definito dove indirizzare le risorse e la scelta è caduta sulla Scuola secondaria di primo grado di Collesalvetti, conferendo in tal senso mandato agli uffici di definire la progettazione ed avviare le procedure di aggiudicazione dei lavori. Non appena il livello di progettazione sarà affinato, il Sindaco e la Giunta aggiorneranno nel dettaglio l'Istituto Comprensivo Picchi e il Consiglio Comunale. "Riteniamo di aver scelto bene nell'optare sull'edilizia scolastica – ha detto il Sindaco – e, a riprova della laicità con la quale da sempre questa Amministrazione si approccia ai provvedimenti dei livelli istituzionali superiori, sottolineiamo positivamente questa opportunità che va ad aggiungersi ai già numerosi progetti e relativi stanziamenti avviati per la messa in sicurezza delle nostre scuole".

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LivornoToday è in caricamento