Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Autobus e treni regionali, obbligo di mascherina e distanziamento di un metro: l'ordinanza della Toscana

Continueranno a essere garantiti la sanificazione di tutti i mezzi di trasporto e l'installazione dei dispenser per la pulizia delle mani

Obbligo di indossare la mascherina e di mantenere una distanza interpersonale di almeno un metro. Questo, in estrema sintesi, è quanto prevede l'ordinanza firmata dal presidente della Regione, Enrico Rossi, in materia di sicurezza su aubotus e treni regionali. Quanto stabilito è entrato in vigore a partie da giovedì 6 agosto, e la Toscana raccomanda alle aziende il rispetto delle prescrizioni relative all’idoneo posizionamento delle sedute e degli ambienti da adibire ai posti in piedi, in modo da rendere operative queste indicazioni. 

"Per la natura del servizio di Trasporto pubblico locale - il commento della Regione - si possono verificare con frequenza situazioni occasionali in cui non sia possibile garantire continuativamente il mantenimento della distanza, a causa della dinamicità propria della domanda del servizio e delle frequenti fermate. Per questo facciamo un appello a tutte le aziende affinché rispettino quanto stabilito: idoneo posizionamento delle sedute, corretta pulizia e sanificazione del mezzo nel rispetto della normativa nazionale e regionale vigente, messa a disposizione a bordo di un dispenser con detergente liquido per la sanificazione delle mani, prima e dopo l’utilizzo del mezzo e verifica dell’utilizzo da parte dell’utenza di protezioni delle vie respiratorie". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autobus e treni regionali, obbligo di mascherina e distanziamento di un metro: l'ordinanza della Toscana

LivornoToday è in caricamento