menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, Bobo Rondelli canta Madame Sitrì dal terrazzo: "Bella Livorno, io resto a casa". Video

Il brano, suonato a distanza dal resto della band e montato dal percussionista Simone Padovani, è uno struggente regalo del cantautore livornese alla città

Strade vuote ma non certo in silenzio. In tempo di Coronavirus flashmob e manifestazioni animano i balconi di tutta Italia dai quali si sente musica a oltranza. Quasi un appuntamento con la normalità, un modo per farsi sentire dal momento che non ci si può vedere: un momento di condivisione che unisce tutti contro un nemico comune e che fa sentire meno soli.

Si canta non per dimenticare, ma per sentirsi vicini. E quale canzone più di "Madame Sitrì" dello chansonnier livornese per antonomasia, Bobo Rondellipuò far sentire uniti i suoi concittadini come fossero tutti insieme anche se ognuno a casa propria? Quale dichiarazione d'amore potrebbe essere più forte di questro brano con cui Bobo racconta la struggente malinconia di cui è intrisa questa città? 

Coronavirus, a San Jacopo i concerti dal balcone del pianista misterioso

E proprio la ballata di Madame Sitrì è il brano scelto da Bobo per uno speciale concerto "a distanza" con la sua band - Valerio Fantozzi al basso, Matteo Pastorelli alla chitarra, Simone Padovani alla batteria e Claudio Laucci al pianoforte - da regalare ai suoi concittadini che, ogni giorno, lo seguono sui social nei suoi divertenti siparietti. Ma in questo video c'è posto soltanto per la musica, quella più bella e intensa, struggente di nostalgia. Come un tramonto davanti al mare. Bella Livorno, io resto...a casa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ctt Nord, "Pensiero di Natale", premiate 120 classi livornesi. Foto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LivornoToday è in caricamento