Coronavirus, slittano le scadenze del bollo auto: tempo fino a giugno per i pagamenti di marzo, aprile e maggio

Il provvedimento, deliberato dalla giunta regionale, per contenere gli effetti economici collaterali dell'emergenza sanitaria in corso

Prolungata la scadenza per pagare il bollo auto in Toscana. La giunta regionale, nella giornata di mercoledì 25 marzo, ha infatti prorogato i termini al 30 giugno per coloro che avrebbero dovuto versare l'importo entro il 31 marzo, il 30 aprile o il 30 maggio. Rimane comunque possibile effettuare il pagamento entro la scadenza precedente, mentre coloro che hanno già provveduto al versamento non potranno chiedere il rimborso.

Coronavirus Livorno, asili nido e mense scolastiche: stop al pagamento delle rette

“Provvedimento per contenere gli effetti economici collaterali della pandemia”

 "Ci siamo mossi in armonia con i provvedimenti del governo - ha spiegato Vittorio Bugli, assessore al bilancio della Toscana -, che, vista l'emergenza Covid-19, ha deciso la sospensione degli adempimenti e versamenti fiscali: una misura che vuole contenere gli effetti economici collaterali della pandemia che è in corso".

Emergenza Coronavirus, cosa cambia in tema di mobilità

Oltre a quella relativa al bollo auto, sono numerose le novità introdotte in tema di uso dei veicoli a causa dell'emergenza Coronavirus. Ecco il quadro riassuntivo elaborato da Ernesto La Greca, consulente dell'Automobile Club Livorno:

  • patenti: la proroga della validità riguarda quelle scadute dal momento in cui a livello governativo è stata dichiarata l'emergenza coronavirus, ossia dal 31 gennaio u.s. in poi: possono essere rinnovate entro il 31 agosto 2020; tale proroga esclude comunque la possibilità di utilizzo all'estero;
  • permessi provvisori di guida: coloro che avevano l'appuntamento fissato in Commissione Medica e non hanno potuto effettuare la visita a causa dell'emergenza: le autorizzazioni alla guida restano valide fino al 30 giugno 2020;
  • esami di teoria per conseguire la patente di guida: i candidati che non hanno potuto sostenere la prova teorica, potranno svolgerla oltre il normale termine di 6 mesi dalla presentazione della domanda, senza necessità di presentare un'ulteriore richiesta: proroga entro il 30 giugno 2020, mediante prenotazione presso il competente ufficio della Motorizzazione Civile;
  • fogli rosa: quelli in scadenza tra il 1° febbraio e il 30 aprile: sono prorogati fino al 30 giugno 2020;  
  • certificati di abilitazione professionale per condurre taxi ed ambulanze: i certificati abilitativi alla guida dei mezzi di soccorso oppure dei taxi (c.d. CAP) in scadenza di validità dal 31 gennaio u.s. al 15 aprile p.v.: proroga sino al 15 giugno 2020;
  • carte di qualificazione del conducente e certificati di formazione professionale: i primi sono titoli abilitativi alla guida di mezzi pesanti (c.d. CQC), i secondi sono documenti occorrenti per condurre veicoli che trasportano merci pericolose (c.d. CFP): quelli aventi scadenza dal 23 febbraio u.s. al 29 giugno p.v. sono prorogati di validità fino al 30 giugno 2020;
  • attestati di Commissioni Mediche per conducenti che hanno compiuto 60 oppure 65 anni di età e che guidano autobus, autocarri, autotreni, ecc… : si vedano i singoli casi contemplati dalla Circolare n. 9487 del 24 marzo 2020 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti;
  • revisioni: veicoli che avrebbero dovuto essere sottoposti a visita e prova entro il 31 luglio p.v.: è autorizzata la circolazione fino al 31 ottobre 2020;
  • permessi, attestati, certificati, concessioni, atti abilitativi: se scaduti o in scadenza tra il 31 gennaio ed il 15 aprile: conservano generalmente la loro validità fino al 15 giugno 2020, fatta eccezione per i casi particolari indicati dai DL e decreti d'attuazione contemplati dall'art. 103, commi 2 e 3, del DL 17 marzo 2020, n. 18;   
  • assicurazioni: la copertura della sola garanzia di responsabilità civile RCA (quindi non quelle accessorie) è estesa da 15 a 30 giorni: fino alla data del 31 luglio 2020;
  • Pubblico Registro Automobilistico: le attuali disposizioni prevedono che gli uffici del PRA restino totalmente chiusi fino al 3 aprile 2020; privati cittadini intestatari di veicoli ed Avvocati possono richiedere via PEC od attraverso semplice e-mail -secondo i casi- alcune pratiche che rivestono particolare carattere di indifferibilità: per conoscere le modalità operative con schede di dettaglio occorre consultare il sito istituzionale www.aci.it ;
  • ACI Infomobility: il numero verde 800.18.34.34 (attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 7:00 alle 20:00) è stato messo a disposizione dei cittadini che necessitano di informazioni sulla situazione mobilità e trasporti nel nostro Paese (autodichiarazione e documenti per spostarsi, trasporto pubblico locale, stazioni ferroviarie, porti ed aeroporti);
  • Tessere ACI (Soccorso Stradale ed altre assistenze): le tessere di tutte le tipologie in scadenza nel corrente mese di marzo conservano le coperture fino alla data del 30 aprile 2020.

Per informazioni ancor più dettagliate riguardanti il settore auto, è possibile ricevere un'assistenza telefonica contattando i numeri 0586-898435 oppure 0586-829090 della sede dell'A.C.Livorno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saturimetro, come funziona e quali sono i migliori modelli

  • Caos Livorno, società latitante: dei soldi nessuna traccia e i giocatori se ne vanno

  • Coronavirus: 169 positivi tra Livorno e provincia, 2.508 in Toscana, ma crolla la percentuale rispetto ai tamponi. Il bollettino di mercoledì 18 novembre

  • Livorno, il presidente Heller: "Pagamenti in regola grazie a Carrano ed Aimo. Navarra, Ferretti e Spinelli? Non pervenuti"

  • Serie C, Grosseto-Livorno 1-0: Sicurella beffa gli amaranto nel recupero

  • Coronavirus: 174 positivi e 5 morti tra Livorno e provincia, 1.892 nuovi casi in Toscana. Il bollettino di sabato 21 novembre

Torna su
LivornoToday è in caricamento