menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, cosa fare per chi rientra in Italia dall'estero: le linee guida dell'Asl

Percorsi differenziati in base alla provenienza: quarantena per chi arriva da Bulgaria, Romania o Paesi extra Schengen, isolamento fino all'esito del tampone per chi torna da Grecia, Malta, Croazia e Spagna

I nuovi contagi da coravinirus riscontrati in questi ultimi giorni sono in buona parte riconducibili a persone rientrate dall'estero, per periodi di vacanza o altre ragioni, e ai contatti avuti nei giorni successivi con altri individui. Per queste ragioni, anche la regione Toscana si è adeguata alle nuove disposizioni nazionali indicando tre percorsi, differenziati in base al Paese di provenienza, previsti per le persone che arrivino in Italia dall'estero. A spiegare le linee guida è l'Asl Toscana Nord Ovest che chiarisce i diversi comportamenti da tenere.

Chi arriva da Paesi Extra Schengen, dalla Bulgaria o dalla Romania

Il cittadino che arriva in Italia da Paesi Extra Schengen, dalla Bulgaria o dalla Romania deve registrarsi utilizzando il modulo on-line sulle pagine web del Sistema Informativo Sanitario della Prevenzione Collettiva (Sispc) all'indirizzo:
https://www.prevenzionecollettiva.toscana.it/welcome/pages/segnalazione_estero.html

Sarà sottoposto, a prescindere dal risultato dei test, ad un periodo di 14 giorni di isolamento fiduciario (quarantena) con sorveglianza attiva da parte dell'Azienda sanitaria competente che provvederà a contattare telefonicamente il cittadino per valutare la situazione clinica e concordare l'effettuazione del tampone. L'esito del tampone sarà consultabile all'interno del Fascicolo Sanitario Elettronico (Fse) quindi tramite totem, app, sito web oppure anche attraverso il medico di famiglia. Non è previsto rilascio o invio di referto.

Coronavirus, l'Asl Toscana nord ovest alla ricerca di alberghi sanitari

Chi arriva da Croazia, Grecia, Malta e Spagna

Le persone provenienti da Croazia, Grecia, Malta e Spagna devono registrarsi utilizzando il modulo on-line sulle pagine web del Sistema Informativo Sanitario della Prevenzione Collettiva (Sispc) all'indirizzo:
https://www.prevenzionecollettiva.toscana.it/welcome/pages/segnalazione_estero.html

Saranno contattate dall'Azienda Sanitaria per la programmazione del tampone (test molecolare) che avverrà nei centri “Drive Through”. L'esito del tampone sarà consultabile all'interno del Fascicolo Sanitario Elettronico (Fse) quindi tramite totem, app, sito web oppure anche attraverso il medico di famiglia. Non è previsto rilascio o invio di referto. Fino all'esito negativo del tampone tutti gli interessati saranno tenuti a rispettare un regime di isolamento.

Chi arriva da Paesi Schengen esclusi quelli diversamente indicati

Per chi rientra da altri Paesi in cui la circolazione è libera, il tampone viene praticato esclusivamente a coloro che ne facciano richiesta contattando il numero verde della Regione Toscana 800.55.60.60 che provvederà a segnalare il caso al Dipartimenti della Prevenzione competente. Anche in questo caso il test sarà effettuato nei centri Drive Through predisposti e l'esito sarà consultabile all'interno del Fascicolo Sanitario Elettronico oppure anche attraverso il medico di famiglia. Non è previsto rilascio o invio di referto.

Tutti gli altri soggetti che presentino sintomi simil-influenzali (tosse, mal di gola, dolori muscolari ecc), ma non siano rientrati dall'estero, sono tenuti a rivolgersi come consuetudine al proprio medico di famiglia che darà le indicazioni necessarie.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Psichiatria Livorno, la denuncia dell'ex direttore: "Pazienti legati ai letti, ormai è una procedura standard da quando c'è il Covid "

Attualità

Maltempo, tromba marina davanti alla Terrazza Mascagni: le foto

Giardino

Bonus verde 2021: come ottenere le detrazioni fiscali

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LivornoToday è in caricamento