Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Coronavirus Livorno, nuovo caso in Avr. Positivo anche un operatore di Aamps

L'annuncio del sindacato di base Usb: "Continuano ad aumentare i contagi, impossibile lavorare in queste condizioni"

"Non si può continuare a lavorare in queste condizioni". Il sindacato di base Usb non usa molti giri di parole per descrivere la situazione in Avr, azienda che ha in appalto parte del servizio di raccolta rifiuti della città, dopo la scoperta del quarto lavoratore positivo al Coronavirus. Secondo quanto riportato, c'è da registrare anche il primo caso di Covid-19 all'interno di Aamps: "Il giro di contagiati aumenta e non vengono prese le giuste misure - accusa Usb -. Il servizio rischia seriamente di collassare e tutti i dipendenti devono essere sottoposti al tampone".

Coronavirus in Avr, Usb: "Ecco le condizioni di lavoro all'interno dell'azienda"

L'Unione sindacale di base elenca quelle che, a suo dire, sarebbero le condizioni nelle quali opererebbero i dipendenti di Avr: "Per avere i Dpi - l'accusa - i lavoratori hanno dovuto minacciare di sospendere ogni attività. In aggiunta, nonostante la scoperta dei primi casi positivi, nessuno ha mai pensato a eseguire un tampone su tutto il personale per scongiurare altri contagi. Inoltre la sanificazione dei mezzi avviene in maniera approssimativa e senza una dovuta certificazione. A tutto questo si devono aggiungere i continui ritardi nei pagamenti e il mancato ricevimento degli arretrati". Il sindacato quindi pretende dei cambiamenti perché "così non si può continuare a lavorare". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus Livorno, nuovo caso in Avr. Positivo anche un operatore di Aamps

LivornoToday è in caricamento