Coronavirus Livorno, ecco come richiedere il buono spesa. Salvetti: "Disponibile per il weekend"

Verranno distribuiti 200 euro per chi abita da solo, 300 euro per una coppia senza figli, 400 euro per la coppia con uno o più figli a carico. Per richiedere il sussidio occorre inviare l'autocertificazione all'indirizzo covid19@comune.livorno.it o presentarsi in Comune giovedì 2 aprile

Non c'era tempo da perdere dietro a incartamenti e burocrazia varia. Perché l'emergenza Coronavirus è adesso, e l'urgenza di far fronte ai bisogni primari dei cittadini è ancora più immediata. Ecco perché, per mettere in campo le risorse che il governo ha destinato ai comuni come contributo di solidarietà alimentare, l'amministrazione comunale si è messa subita al lavoro per destinare ai nuclei familiari in difficoltà gli 833mila euro previsti dalla presidenza del consiglio dei ministri per Livorno.

Il sindaco Luca Salvetti, nel pomeriggio di oggi martedì 31 marzo, ha spiegato le modalità con le quali i buoni spesa saranno distribuiti alla cittadinanza, chi ne avrà diritto e come fare per ottenerli. Il sussidio - per il quale si potrà fare richiesta via mail da domani 1 aprile e in Comune da giovedì 2 aprile - sarà spendibile a partire da sabato 4 ma non sarà valido in tutti gli esercizi commerciali di Livorno, bensì soltanto in quelli che aderiranno all'iniziativa e che esporranno fuori un apposito cartello. 

bonus-2

Buoni spesa a Livorno, ecco chi ne ha diritto

Sono esclusi dall'erogazione del sussidio chi ha mantenuto il proprio reddito derivante da lavoro o pensione, e chi percepisce già il reddito di cittadinanza o è in cassa integrazione. Potranno invece avere il contributo di solidarietà alimentare chi ha perso lavoro e non ha liquidità per il proprio sostentamento, chi ha sospeso o chiuso l'attività e in banca non ha sufficiente liquidità per il sostentamento, chi ha lavori intermittenti e comunque tutti quei soggetti, compresi quelli temporaneamente domiciliati nel Comune, che non riescono, in questa fase dell’emergenza Covid-19, ad acquistare beni di prima necessità alimentare. Considerati i caratteri di eccezionalità della misura nazionale, data dall'emergenza alimentare dovuta all'isolamento sociale, non sarà richiesta la presentazione dell'Isee. 

Come ottenere i buoni spesa: dove e quando presentare l'autocertificazione

Prima di tutto occorre scaricare l'autocertificazione (disponibile a questo link e inviarla, già a partire da domani 1 aprile, agli indirizzi: covid19@comune.livorno.it. Chi non ha a disposizione un computer potrà recarsi al Palazzo Anagrafe, giovedì 2 aprile, dove saranno allestite delle urne nelle quali i cittadini dovranno inserire direttamente i moduli. Non ci sarà personale allo sportello per aiutare alla compilazione, ma saranno comunque disponibili dei moduli in bianco per chi non ha portato con sé l’autocertificazione. I cittadini il cui cognome inizia con la lettera dalla A alla M si dovranno presentare la mattina (dalle 9 alle 13), i restanti (N-Z) il pomeriggio (dalle 14 alle 18). I termini di richiesta scadranno per tutti giovedì 2 aprile alla mezzanotte. Per chi avesse bisogno di informazioni, può scrivere faqcovid19@comune.livorno.it.  Sono stati inoltre attivati dei numeri di telefono sempre relativi alla questione dei buoni di solidarietà alimentare, ai quali il personale risponderà dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 17.30 del 2 aprile. Ecco i numeri ai quali poter rivolgere i propri dubbi:  0586/82.41.22 - 82.41.61 - 82.41.26 - 82.41.30 - 82.41.47 - 82.41.27 - 58.81.81 - 82.41.83 - 82.41.73 - 82.01.39 - 82.41.63 - 82.41.92 - 82.41.95. 

I criteri per la formazione della graduatoria

Dopo aver ricevuto tutte le richieste, gli uffici le esamineranno e venerdì verrà formata una graduatoria che terrà presente dei seguenti criteri:

  • Stato di indigenza o necessità individuato dai servizi sociali;
  • Numero dei componenti della famiglia;
  • Presenza di minori all'interno della famiglia;
  • Situazioni di fragilità recate dall'assenza di reti familiari e di prossimità;

A quanto ammontano i buoni spesa a Livorno

Rispetto a quanto annunciato ieri, il compenso che ciascun nucleo familiare riceverà sarà il seguente: 

  • 4 buoni per 200 euro totali per chi vive da solo;
  • 6 buoni per 300 euro totali per nuclei senza figli;
  • 8 buoni per 400 euro totali per nuclei con uno o più figli a carico. 

Come poter utilizzare i buoni spesa

Il sussidio, secondo quanto dichiarato dal sindaco, sarà consegnato sabato in Comune direttamente a chi ne avrà diritto. Una volta ricevuto, un componente del nucleo familiare potrà recarsi negli esercizi commerciali indicati e potrà fare la spesa usando i buoni. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Salvetti: "Chi fornisce autocertificazioni false sarà perseguito penalmente"

Tempestiva, dunque, la risposta dell'amministrazione comunale, con il sindaco Luca Salvetti che ha però voluto sottolineare l'importanza della massima collaborazione da parte della cittadinanza: "Tutte le autocertificazioni saranno attentamente controllate dai nostri uffici - ha detto il sindaco -. Inoltre i buoni spesa saranno numerati e avranno un timbro a secco per impedirne la contraffazione. Abbiamo fatto un grande lavoro per cercare di dare una mano il più in fretta possibile alle persone che in questo momento si trovano in difficoltà e ci aspettiamo che nessuno si approfitti della situazione. I livornesi, fino ad oggi, hanno risposto alla grande osservando rigorosamente le misure di sicurezza richieste dal governo. Posso dire di essere orgoglioso dei miei concittadini e sono convinto che continueranno a comportarsi nel migliore dei modi". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Estate 2020, slittano le riaperture dei bagni: "Troppe incognite, poco tempo per organizzarsi". A rischio la stagione ai Fiume

  • Baracchina Rossa multata, lo sfogo del titolare e le scuse dal sindaco: "Siamo esasperati". Salvetti: "Non lucreremo sui livornesi"

  • Truffe internazionali nella vendita delle case, 28 i casi a Livorno: quattro arresti, sequestrate villa e auto di lusso

  • Mare, senza regole il buon senso non basta: Romito invaso dai bagnanti, criticità alla Cala del Leone e nei moletti

  • Coronavirus, il racconto di un livornese in Brasile: "Qui è il caos, contagio fuori controllo nelle favelas"

  • Violenta lite a colpi di bottiglie in piazza XX Settembre, all'arrivo della municipale un uomo si denuda: due feriti

Torna su
LivornoToday è in caricamento