Coronavirus Livorno, dichiarano di andare a correre ma vengono sorpresi a prendere il sole: denunciati

Controllo dei carabinieri allo Scoglio della Regina: i due hanno provato a nascondere il costume sotto la tuta da jogging

Hanno provato a fare i "furbetti", ma sono stati scoperti dai carabinieri e per loro è scattata la denuncia per non aver rispettato le misure vigenti contro il contagio da Coronavirus. Durante i serrati controlli che in questi giorni le forze dell’ordine stanno eseguendo, i militari dell’Arma sono stati chiamati nel pomeriggio di ieri, giovedì 19 marzo, perché allo Scoglio della Regina c’erano una ragazza di 27 anni e un ragazzo di 35 che prendevano il sole. I due hanno provato a giustificarsi, mostrando l'autocertificazione nella quale avevano dichiarato che erano usciti per andare a correre. Purtroppo per loro, i carabinieri li hanno sorpresi mentre indossavano un costume che entrambi avevano provato a nascondere sotto la tuta da jogging. Per la coppia è scattata la denuncia secondo l'articolo 650 del codice di procedura penale.

Coronavirus, va a lavare l'auto dopo aver fatto la spesa: denunciato

Oltre all'operazione allo Scoglio della Regina, i militari dell'Arma hanno effettuato altri controlli sul lungomare, trovando un gruppo di ragazzi che stava facendo attività fisica nell’area attrezzata dopo l'hotel Universal. Tutti sono stati avvisati di mantenere la distanza di sicurezza di almeno un metro altrimenti sarebbero stati passibili di denuncia anche loro. "Le nostre attività - spiega il maggiore Guglielmo Palazzetti, capo della compagnia di Livorno – saranno ancora più serrate e rigide. Analizzeremo con ancora più attenzione se chi esce lo fa per uno stato di necessità e se le persone che svolgono attività fisica non lo stiano facendo troppo lontano da casa. Voglio ribadire un concetto: non bisogna provare ad aggirare le regole". 

Sorpresi a prendere il sole, tre denunciati dalla finanza

La coppia denunciata dai carabinieri non è stata la sola a finire nei guai perché stava prendendo il sole. La guardia di finanza infatti ha denunciato, per lo stesso motivo, due fratelli di 23 e 19 anni che, nonostante numerosi richiami, non ne volevano sapere di allontanarsi dagli scogli vicino la "Baracchina azzurra". Stessa sorte anche per un 34enne che, una volta vistosi scoperto, ha tentato, senza fortuna, di nascondersi tra gli scogli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le fiamme gialle hanno anche fermato quattro ragazzi che si trovavano fuori di casa senza motivate esigenze e due di essi sono stati trovati in possesso di sette grammi di marijuana e di uno spinello. Questi ultimi, oltre alla denuncia penale per inosservanza dei provvedimenti dell'autorità, sono stati segnalati alla Prefettura di Livorno per detenzione di droga a uso personale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fase 2 Toscana: le linee guida stabilimenti balneari, campeggi, parchi di divertimento e ristoranti. L'ordinanza della Regione

  • Romito, grave 15enne livornese recuperato in mare dopo caduta dagli scogli

  • Stabilimenti balneari, le tariffe 2020: quanto costa l'estate "sui bagni" tra abbonamenti, ombrelloni, lettini e cabine

  • Bagni Pancaldi, la protesta dei clienti: "Ricattati di perdere il posto in caso di mancato rinnovo"

  • Pronto Soccorso, accessi per storte e "troppo sole". Medici stremati: "Non siamo più i vostri eroi?"

  • Tragedia in via Mondolfi, motociclista muore a 58 anni dopo lo scontro con un suv

Torna su
LivornoToday è in caricamento