menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, mascherine e guanti monouso vanno gettati nell'indifferenziata. Cepparello: "Potenziali veicoli di contagio"

L'assessore all'Ambiente: "Evitiamo di buttarli nei cestini per strada perché rappresentano un pericolo per la sicurezza degli operatori"

"Mascherine e guanti monouso andranno gettati nel sacco dell'indifferenziato e non nei cestini per strada". L'assessore all'Ambiente del Comune di Livorno, Giovanna Cepparello, fa chiarezza sulla questione dal momento che a breve i dispositivi di sicurezza saranno obbligatori per uscire di casa. Riprendendo quanto già annunciato dall'Istituto superiore di sanità, l'assessore spiega i perché di questa scelta: "Si tratta di materiali potenzialmente contaminati e che potrebbero spargersi per la città a causa del vento. Per non parlare del fatto che qualora venissero gettati nei cestini diventerebbero un pericolo per gli operatori addetti al loro svuotamento che si troverebbero a contatto con un possibile veicolo di contagio del Coronavirus". 

Coronavirus, iniziata a Livorno la distribuzione delle mascherine

Per quanto riguarda l'indifferenziato, l'amministrazione raccomanda di usare due sacchi, uno dentro l'altro, per evitare ogni possibile rischio: "L'uso di questi dispositivi, indispensabili in questo frangente, - continua l'assessore - ha purtroppo un impatto ambientale rilevante. Quando si esce conviene quindi portarsi dietro una bustina o un piccolo contenitore per alimenti dove riporre guanti e mascherine usati, per poi gettarli, una volta rientrati a casa, nella spazzatura". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LivornoToday è in caricamento