Cronaca

Coronavirus: 90 casi tra Livorno e provincia, 1527 in Toscana. Il bollettino di venerdì 26 marzo

Cresce in regione la percentuale dei contagi rispetto ai tamponi (14,29% esclusi quelli di controllo), in lieve aumento i ricoveri. Da segnalare 1.041 guarigioni e 22 decessi

Novanta soggetti contagiati tra Livorno e provincia (47 in città, gli altri così ripartiti: Collesalvetti 2, Rosignano Marittimo 17, Cecina 11, Bibbona 2, Castagneto Carducci 5, Campiglia Marittima 1, Piombino 3, Portoferraio 2), Rio 4, Capraia Isola 1) nel bollettino della Regione Toscana di oggi venerdì 26 marzo, anticipato dal governatore Giani e pubblicato anche sul sito ToscanaNotizie nella sezione Coronavirus. Salgono quindi a 14.048 le persone risultate positive al SARS-CoV-2 da inizio emergenza nel territorio livornese, mentre in Toscana nelle ultime 24 ore si registrano in tutto 1.527 nuovi casi (ovvero 9 in più rispetto al precedente monitoraggio). 

Coronavirus Toscana, il rapporto tra casi positivi e tamponi

Confrontando i dati regionali con quelli di ieri, complessivamente si tratta di un aumento di casi anche in termini di percentuale se correlato al numero dei tamponi: esclusi quelli di controllo, è risultato infatti positivo il 14,29% dei 10.688 soggetti testati contro il 13,90% di ieri quando erano state testate 10.923 persone. Considerata invece la totalità dei tamponi molecolari e antigenici effettuati (26.050 contro i 24.739 di ieri), ovvero compresi anche i test di controllo, la percentuale di positività si attesta al 5,86% contro il 6,14% di ieri.

Rispetto ai due venerdì precedenti - 19 marzo, 1.365 positivi su 11.115 test (12,28%) ; 12 marzo, 1.304 positivi su 11.996 tamponi (10,90%) -, invece, si registra un lieve aumento dell'incidenza dei nuovi casi rispetto ai tamponi di prima diagnosi.

Covid Toscana, Giani: "Zona rossa? No, numeri da arancione"

A proposito delle nuove positività, la Regione fa sapere che l'età media è di 44 anni circa (il 19% ha meno di 20 anni, il 21% tra 20 e 39 anni, il 33% tra 40 e 59 anni, il 19% tra 60 e 79 anni, l'8% ha 80 anni o più), mentre nel bollettino odierno non vengono fornite indicazioni a proposito di stati clinici ed altre particolari situazioni. Da segnalare anche 22 decessi, con il totale che sale a 5.220: un dato comunque definitivamente superato dalle guarigioni complessive che, con le 1.041 di oggi, salgono a 156.354 (82,8% dei casi totali). 

Coronavirus Toscana: decessi, guarigioni, ricoveri e terapie intensive

Per quanto riguarda la situazione attuale, torna a crescere il numero dei pazienti in cura in Toscana che sono 27.226 (+1,73% rispetto al +0,95% registrato ieri e al -0,48% del 24 marzo) in virtù dei 188.800 contagiati da inizio emergenza, 156.354 guarigioni virali (i cosiddetti "negativizzati", risultati negativi al test ripetuto per due volte a distanza di 24 ore), nessuna guarigione clinica (senza più sintomi ma non ancora negativizzati) e 5.220 decessi

Prenotazione vaccino Covid, guida alla somministrazione: chi ne ha diritto e come richiederlo

Da segnalare, infine, la situazione dei ricoveri che sono complessivamente 1.730 (3 in più di ieri e 17 in più del 24 marzo): tra questi sono 1.473 gli ospedalizzati ordinari (3 in più di ieri) e 257 in terapia intensiva (gli stessi di ieri). In aumento, infine, le persone in isolamento domiciliare (25.496, 461 in più di ieri). 

Tutti i dati sono visibili dalle 18.30 sul sito dell'Agenzia Regionale di Sanità a questo indirizzo:  www.ars.toscana.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: 90 casi tra Livorno e provincia, 1527 in Toscana. Il bollettino di venerdì 26 marzo
LivornoToday è in caricamento