Coronavirus Piombino, il Comune dona 2mila mascherine alle associazioni di volontariato

Il sindaco Francesco Ferrari: "Sono andato di persona a consegnare i dispositivi di sicurezza ringraziando chi rischia la sua salute per gli altri"

Il Comune di Piombino, vista la carenza di dispositivi di protezione individuale, ha deciso di donare 2mila mascherine alle quattro associazioni di volontariato he in questi giorni stanno dando il loro contributo per contrastare il Coronavirus: Misericordia, Pubblica assistenza, Croce rossa e Avela. "Sono andato nelle sedi delle associazioni - spiega il sindaco Francesco Ferrari - a consegnare le mascherine e a ringraziare personalmente chi in questi giorni di emergenza mette a rischio la propria salute per garantire quella dei nostri concittadini. Senza il loro prezioso supporto la macchina organizzativa non potrebbe funzionare e ho voluto dimostrare la mia personale gratitudine e quella di tutta la città che rappresento donando loro uno strumento che contribuisce a proteggerli da questo nemico invisibile". 

misericordia-2

"Questa emergenza sanitaria - aggiunge Gianluigi Palombi, assessore alla Sanità - si è andata a sommare alla difficoltà, ormai strutturale, che affligge Villamarina, frutto di una politica di ridimensionamento, se non addirittura smantellamento, degli ospedali periferici. Nonostante questo quadro e la mancanza di operatori sanitari, medici e infermieri, anche in questa delicatissima fase i professionisti dell’ospedale piombinese stanno lavorando con efficienza e professionalità assicurando alla comunità della Val di Cornia standard sanitari di ottimo livello". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pesca sportiva, due livornesi fermati con 48 chili di orate: multa di 8mila euro, il pesce regalato alla Caritas

  • Rosignano Solvay, esplosione in una palazzina: grave una donna

  • Tragedia a Piombino, muore a 48 anni davanti alla compagna mentre fa trekking

  • Parco del Mulino, conti in rosso e rischio chiusura. L'appello: "Prenotate una pizza da noi per tenere in vita il progetto"

  • Coronavirus: 108 positivi e 10 morti tra Livorno e provincia, 1.351 nuovi casi in Toscana. Il bollettino di giovedì 26 novembre

  • Toscana zona rossa, l'ordinanza di Giani: nuove misure anti Covid per spostamenti ed attività

Torna su
LivornoToday è in caricamento