Cronaca Piombino

Coronavirus, il sindaco di Piombino: "Il nostro comune finalmente è Covid free"

Gli ultimi due membri dell'equipaggio della costa Diadema sono stati trasferiti ed è guarita anche una cittadina di 52 anni. Ferrari: "Sono estremamente sollevato"

"Posso affermare con orgoglio che Piombino è finalmente libera da Coronavirus". Queste le parole del sindaco Francesco Ferrari dopo le notizie di una cittadina di 52 anni dichiarata "clinicamente guarita" e che gli ultimi due membri della Costa Diadema, attraccata da marzo al porto, positivi al Covid-19 sono stati trasferiti in una struttura fiorentina. "Sono enormemente sollevato - le sue parole - perché sono stati premiati tutti i nostri sforzi. Piombino ha saputo dimostrare di saper affrontare le difficoltà tendendo una mano a chi si trovava in pericolo". 

costa diadema-3

Costa Diadema, trasferiti gli ultimi membri dell'equipaggio positivi 

Come annunciato dalla Regione, la nave sarà molto presto in "libera pratica sanitaria" termine tecnico che significa pronta per ripartire. I due ultimi positivi asintomatici sono stati trasferiti in un albergo sanitario fiorentino in attesa della definitiva negativizzazione. Dei 1240 marinari presenti a bordo al suo arrivo, sono rimasti sulla nave in circa 450, tutti negativiin attesa dell’accordo tra la Farnesina e i rispettivi paesi d’origine per il rimpatrio. Sulla banchina, intanto, sono terminati i lavori per smontare la tensostruttura, il posto medico avanzato di secondo livello, il cui allestimento era stato stato disposto per volontà della Regione Toscana dal coordinamento regionale maxiemergenze e gestito in coordinamento con associazioni di volontariato. È stato proprio il posto medico avanzato a rappresentare il cuore di un'operazione che si è rivelata non soltanto efficace, ma anche unica nel campo della gestione della sanità crocieristica, tanto da essere presa da modello da altre situazioni analoghe a livello nazionale. 

Ferrari: "Dimostrato di saper lavorare anche durante le emergenze" 

Felice, e non potrebbe essere diversamente, il sindaco di Piombino: "Abbiamo saputo dimostrare il nostro valore nella gestione di questa complessa vicenda -  le sue parole -. Fin dalle primissime ore, la cabina di regia composta dalle istituzioni e dalle autorità di terra e di mare ha visto collaborare molti soggetti con estrema professionalità diventando un modello di riferimento per tutti gli altri porti: oggi possiamo dire che quella macchina ha funzionato bene e io, come sindaco e, soprattutto, come cittadino, ne sono enormemente fiero. Piombino ha dimostrato di saper affrontare le difficoltà collaborando per tendere una mano a chi si trovava in pericolo, ha dimostrato il suo valore portando a conclusione una complessa situazione, ha dimostrato il proprio grande cuore accogliendo una nave, curando le persone che la abitavano per poi aiutarli a tornare a casa". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il sindaco di Piombino: "Il nostro comune finalmente è Covid free"

LivornoToday è in caricamento