rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

Coronavirus Toscana, dal 24 aprile sarà consentita la vendita di cibo da asporto in ristoranti e locali

Le ordinazioni andranno prese esclusivamente online e all'interno dei locali potrà entrare un cliente alla volta. Continua invece il divieto per i ristoranti di far consumare il pasto sul posto

A partire dal 24 aprile, in Toscana ristoranti e locali che somministrano alimenti potranno vendere cibo da asporto. La decisione è stata presa dal presidente Enrico Rossi nell'ordinanza firmata nel pomeriggio del 22 aprile. La vendita, seconodo quanto disposto, dovrà essere effettuata previa ordinazione online o telefonica. Gli ingressi nei locali, al fine di evitare il formarsi di assembramenti, dovranno avvenire solo per appuntamentie e solo una persona alla volta. Resta invece sospesa per i ristoranti ogni forma di consumo sul posto.

Collesalvetti, locale vende cibo da asporto: multato

L'ordinanza firmata da Rossi conferma inoltre la possibilità di vendite di semi, piante, fiori ornamentali e piante in vaso anche negli esercizi commerciali specializzati. È consentita anche la vendita di calzature per bambini sia all'interno dei negozi di  abbigliamento per bambini che in quelli che commercializzano esclusivamente calzature per bambini.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus Toscana, dal 24 aprile sarà consentita la vendita di cibo da asporto in ristoranti e locali

LivornoToday è in caricamento