Coronavirus, Unicoop Tirreno: accesso prioritario per gli operatori sanitari

Dal 24 marzo, medici, infermieri e Oss muniti di badge o tesserino di riconoscimento possono fare la spesa senza dover fare la fila nei supermercati: "Sostegno a chi lotta in prima linea"

Accesso prioritario per la spesa al personale sanitario. Questa la decisione di Unicoop Tirreno, che, sulla scia di quanto già adottato da altre Coop italiane, ha scelto di andare incontro alle esigenze di chi, ormai da settimane, è impegnato in prima linea nella lotta al Coronavirus. Dal 24 marzo, medici, infermieri, Oss e altri operatori della sanità che siano muniti di badge o tesserino di riconoscimento sono infatti autorizzati a superare eventuali code all'ingresso del negozio e in cassa nei 94 punti vendita Coop in Toscana, Lazio e Umbria. Un provvedimento, sottolinea Unicoop, scaturito dal fondamentale ruolo svolto dal personale sanitario, dalla necessità di rispettare i turni di lavoro e dallo scarso tempo per il riposo degli operatori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, è morto Paolo D’Ercole: ex portiere di calcio e dipendente Aamps, aveva 69 anni

  • Coronavirus, un morto a Cecina e 35 nuovi casi tra Livorno e provincia: il bollettino di lunedì 30 marzo

  • Coronavirus, lo studio: Toscana ultima regione italiana a fermare la diffusione dei contagi

  • Coronavirus, tre morti e 16 nuovi positivi tra Livorno e provincia: il bollettino di domenica 29 marzo

  • Dall'alluvione alla lotta contro il Coronavirus: nel video "La forza di Livorno" si racconta come lotta la città

  • Coronavirus Livorno, ecco come richiedere il buono spesa. Salvetti: "Disponibile per il weekend"

Torna su
LivornoToday è in caricamento