Cronaca

Costringeva una dipendente a far sesso sul posto di lavoro, condannato a 6 anni un 65enne ristoratore livornese

La donna obbligata ad avere rapporti sessuali per mantenere il permesso di soggiorno. La squadra Mobile lo ha condotto alle Sughere

Un ristoratore livornese di 65 anni è stato arrestato e condotto in carcere alle Sughere dopo che è diventata definitiva la condanna a sei anni di reclusione per reiterata violenza sessuale. L'uomo, infatti, ha costretto una sua dipendente, una donna dell'est più giovane di lui di oltre 25 anni, a ripetuti rapporti sessuali, principalmente sul luogo di lavoro, approfittando della necessità della donna di lavorare per poter mantenere il diritto al permesso di soggiorno. 

Gli episodi, andati avanti per anni, si riferiscono al periodo dal 2009 al 2014La donna, all’apice delle continue e ripetute violenze, era stata ricoverata in ospedale, dove aveva deciso poi di raccontare tutto ai poliziotti, in lacrime. Adesso, per il 65enne, si sono aperte le porte del carcere. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Costringeva una dipendente a far sesso sul posto di lavoro, condannato a 6 anni un 65enne ristoratore livornese

LivornoToday è in caricamento