rotate-mobile
Cronaca Borgo / Piazza Giuseppe Mazzini

Senza mascherina, sfonda la porta dell'autobus dopo i richiami del conducente. Poi la fuga con gli amici

Il giovane è scappato insieme ai suoi compagni prima dell'arrivo dei carabinieri in piazza Mazzini. Il rifiuto di indossare correttamente i dispositivi di protezione all'origine della lite

Ha perso la testa all'ennesimo richiamo del conducente dell'autobus che, in osservanza alle normative anti Covid in vigore, gli aveva ripetutamente chiesto di indossare correttamente la mascherina. E invece, dopo l'ultimo invito, un giovane di origini straniere, in compagnia di alcuni amici, ha sferrato un calcio alla porta centrale del mezzo pubblico sfondando il vetro. Il tutto intorno alle 19.30 di ieri martedì 15 giugno, quando il bus di linea Lam blu si trovava in piazza Mazzini.

Una volta danneggiato l'autobus, il gruppo di ragazzi si è dato alla fuga mentre il conducente Ctt ha chiamato il 112 che ha prontamente inviato sul posto una pattuglia dei carabinieri. Constatato quanto avvenuto, i militari hanno raccolto le testimonianze dell'autista e di alcuni passeggeri, mettendosi poi alla ricerca dei giovani che, tuttavia, nel frattempo erano riusciti a far perdere le proprie tracce. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senza mascherina, sfonda la porta dell'autobus dopo i richiami del conducente. Poi la fuga con gli amici

LivornoToday è in caricamento