menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto David di Donatello 2019

Foto David di Donatello 2019

David di Donatello 2020, miglior trucco a Dalia Colli per il film "Pinocchio": i premi della serata

La make up artist livornese, candidata anche per "Il traditore di Bellocchio, ha trionfato con il film di Garrone: è il terzo riconoscimento in carriera, il secondo consecutivo

L'edizione numero 65 dei David di Donatello, il premio più ambito del cinema italiano, è destinata a passare alla storia. Per la prima volta, infatti, la kermesse si è tenuta in un teatro vuoto, senza pubblico né artisti né tecnici a ritirare dal vivo le statuette a causa delle restrizioni dovute al coronavirus. E anche in questa edizione "particolare" arriva un importante riconoscimento per la make up artist livornese Dalia Colli, vincitrice in coppia con Mark Coulier per il trucco prostetico del film "Pinocchio" di Matteo Garrone. Il trucco prostetico, ovvero degli effetti cosmetici avanzati realizzati grazie all'utilizzo di protesi, è alla base del make up realizzato per il capolavoro di Garrone e ha contribuito a creare la magia della pellicola.

pinocchio-3

La dedica agli assistenti che hanno preso parte alla lavorazione del film

"Questo David di Donatello lo devo anche al lavoro di Valentina Tomlianovich, che mi ha assistita (e viceversa) per tutta la durata delle riprese e di tutte le truccatrici aggiunte che mi hanno aiutata durante le riprese nelle varie locations, dalla Toscana alla Puglia! Grazie", è il messaggio scritto a caldo sui social al termine della serata dei David dalla truccatrice livornese che ha ha seguito la manifestazione, come tutti gli altri artisti e tecnici, da casa.

Dalia Colli nominata per due film: "Pinocchio" e "Il Traditore"

Dalia Colli aveva conquistato due nomination per la categoria "trucco" in questa 65esima edizione, una per  Pinocchio e una per "Il Traditore" di Marco Bellocchio in coppia con Lorenzo Tamburini, collega con il quale aveva trionfato l'anno scorso vincendo la statuetta per il trucco di "Dogman" di Matteo Garrone. Per Dalia Colli (nella foto ai David del 2019) quello dell'edizione 2020 è il terzo David dopo quello del 2013 per "Reality" e del 2019 per "Dogman"

Cinema, Cabianca e i Macchiaioli hanno ispirato Matteo Garrone per la fotografia di "Pinocchio"

Chi è Dalia Colli, l'artista livornese che ha lavorato con Ron Howard

Nata a Livorno nel 1976, Dalia Colli è una delle più famose truccatrici del panorama cinematografico italiano. Ha all'attivo più di 30 film e nella sua carriera ha lavorato con i più grandi registi italiani e stranieri, tra cui Matteo Garrone, Paolo Virzì, Ermanno Olmi, Pif, Francesca Archibugi, Lasse Hallstrom e Ron Howard, con il quale è stata sul set durante le riprese italiane della pellicola "Angeli e Demoni".

Sergio Mattarella esprime solidarietà ai lavoratori dello spettacolo

A inizio serata, su un palcoscenico vuoto, il conduttore Carlo Conti ha letto il messaggio del Presidente delle Repubblica Sergio Mattarella che, dopo aver reso omaggio alla grande Franca Valeri, ha espresso la sua solidarietà ai lavoratori del mondo del cinema e dello spettacolo. "Il cinema – come tanti grandi maestri italiani ci hanno insegnato – è l'arte del sogno. Per ricostruire il nostro Paese dopo la drammatica epidemia sarà necessario recuperare ispirazioni e, quindi, tornare a sognare e a far sognare", ha scritto il Mattarella in una lettera indirizzata al presidente del Premio David di Donatello, Piera Detassis. E a dimostrazione poi della forza del cinematografo, alle 21 le sale cinematografiche hanno riacceso le insegne e gli schermi per dare un messaggio di speranza e auspicare un ritorno alla normalità.

(nella pagina seguente tutti i premi dell'edizione 2020 dei David di Donatello)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LivornoToday è in caricamento