Cronaca

Rubarono 20mila euro in capi di abbigliamento da un magazzino a Shangai, denunciati

Operazione della polizia: i vestiti sono stati recuperati nelle abitazioni di due uomini che sono stati indagati per ricettazione

A inizio maggio si introdussero in un deposito di stoccaggio di capi di abbigliamento in via Filzi da dove riuscirono a rubare circa 20mila euro di vestiti. A seguito della denuncia del proprietario, la polizia ha iniziato le indagini che, nella mattina di lunedì 4 maggio, si sono concluse con la denuncia di due persone per ricettazione e la restituzione della refurtiva. Decisiva, ai fini della riuscita dell'operazione, la capillare conoscenza del territorio da parte degli agenti e dei due malviventi che già in passato si erano resi colpevoli di reati contro il patrimonio. 

In particolare, il gruppo dei Falchi della polizia è riuscita a scoprire, nell'abitazione di cittadino originario di Bari del 1972 ma da anni residente a Livorno, due grandi scatoloni con all'interno i vestiti precedentemente rubati. Stesso ritrovamento anche nell'appartamento di una persona di origine albanese del 1981 che, nei giorni scorsi, era stata più volte vista in compagnia del 48enne. Il vestiario recuperato è stato restituito al legittimo proprietario mentre i due malviventi, che in un primo momento avrebbero riferito di aver acquistato il tutto da ignoti a basso prezzo, sono stati denunciati. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubarono 20mila euro in capi di abbigliamento da un magazzino a Shangai, denunciati

LivornoToday è in caricamento