Ignora il divieto di caccia e posiziona trappole illegali: denunciato 70enne

L'uomo, al quale è stata elevata anche una multa, è stato sorpreso dalla polizia provinciale che gli ha sequestrato 14 tagliole

Un 70enne originario della provincia di Livorno è stato denunciato dalla polizia provinciale per violazioni alla normativa sulla protezione della fauna omeoterma, in particolare, per l’esercizio della caccia in periodo di divieto generale e per aver utilizzato mezzi vietati per tale scopo. Gli agenti, durante un controllo effettuato la mattina del 18 febbraio, hanno sorpreso l'uomo che sistemava una trappola abusiva per catturare fagiani, istrici e tassi nei pressi del fiume Cecina. Nel corso dell'operazione condotta dalle forze dell'ordine sono state rinvenute e sequestrate anche 14 tagliole (congegni per la cattura di piccoli esemplari di aviofauna) e una trappola tipo "Larsen" ideata per la cattura di particolari specie quali gazze e cornacchie. Al 78enne, oltre alla denuncia, è stata elevata una sanzione di 100 euro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pesca sportiva, due livornesi fermati con 48 chili di orate: multa di 8mila euro, il pesce regalato alla Caritas

  • Rosignano Solvay, esplosione in una palazzina: grave una donna

  • Parco del Mulino, conti in rosso e rischio chiusura. L'appello: "Prenotate una pizza da noi per tenere in vita il progetto"

  • Toscana zona rossa, l'ordinanza di Giani: nuove misure anti Covid per spostamenti ed attività

  • Coronavirus: 108 positivi e 10 morti tra Livorno e provincia, 1.351 nuovi casi in Toscana. Il bollettino di giovedì 26 novembre

  • Toscana zona rossa fino al 4 dicembre, Giani: "Ancora un po' di pazienza, poi fino a Natale in zona arancione o gialla"

Torna su
LivornoToday è in caricamento