Piombino, sversa residui inquinanti nel terreno all'interno di un cantiere navale abusivo: denunciato

Il titolare dell'attività era privo delle necessarie autorizzazioni e degli impianti di trattamento di rifiuti speciali

Il titolare di un'attività di manutenzione barche è stato denunciato dai carabinieri forestali di Venturina poiché avrebbe trasformato quest'ultima in un cantiere navale senza le necessarie autorizzazioni. Secondo quanto scoperto dai militari dell'Arma, aiutati dalla guardia costiera, le lavorazioni che venivano svolte in questa area comportavano la produzione di residui inquinanti i quali non venivano trattati in modo specifico. Inoltre è stato osservato come i liquidi di lavaggio e di disincrostazione delle carene delle barche finivano sversati nel terreno senza essere sottoposti a depurazione.

Infine il titolare avrebbe svolto attività di verniciatura e riparazione con produzione di rifiuti pericolosi, in assenza dei registri obbligatori dai quali risulti il corretto smaltimento degli stessi. Per questi motivi l'uomo è stato denunciato per l'assenza di autorizzazioni nello svolgere tutti i lavori effettuati. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio ghiaccio e temperature sotto zero: a Livorno è allerta meteo per martedì 12 gennaio

  • Coronavirus, l'annuncio di Giani: "La Toscana resta in zona gialla". Novità sugli spostamenti tra regioni, musei e asporto

  • Allerta meteo a Livorno, codice giallo per rischio neve e ghiaccio nella notte tra sabato e domenica 17 gennaio

  • Calciomercato Livorno: acquisti, cessioni e trattative. Gli aggiornamenti della sessione invernale

  • Coronavirus: 79 positivi tra Livorno e provincia, 379 in Toscana. Il bollettino di lunedì 11 gennaio

  • Livorno in crisi, Dal Canto si sfoga: "L'unico obiettivo è evitare l'ultimo posto. Mercato? Non viene niente"

Torna su
LivornoToday è in caricamento