Sorpreso in casa con numerosi oggetti rubati: denunciato, insieme a due complici, per ricettazione

Nell'abitazione di un 51enne sono stati rivenuti: serviti di posate in argento, un amplificatore acustico, una confezione di pregiati coltelli da cucina, una penna Parker con una dedica incisa ed una data, alcuni orologi da polso

Nella sua casa c'era di tutto: serviti di posate in argento, anche antiche, un amplificatore acustico marca Yamaha, una bicicletta rosa da bambina, una confezione di pregiati coltelli da cucina, una penna Parker con una dedica incisa ed una data, alcuni orologi da polso, una mola e oggetti di bigiotteria ancora confezionati. Tutto, secondo quanto ricostruito dalla squadra mobile, provento di numerosi furti. Un cittadino di origine tunisina del 1969, insieme ad altri due connazionali, è stato quindi denunciato, nella mattina del 28 maggio, per ricettazione

Le indagini sono iniziate qualche settimana fa quando l'uomo era stato arrestato dagli agenti per spaccio di sostanze stupefacenti nei pressi del parco "Pertini" e rimesso in libertà con l'obbligo di dimora a Livorno. Tuttavia il 51enne aveva indicato al giudice un domicilio diverso da quello reale sperando così di poter evitare i controlli nella sua reale abitazione. Tuttavia la capillare conoscenza del territorio da parte degli operatori del Gruppo Falchi ha fatto sì che in poco tempo venisse scoperta la reale dimora del malvivenche che, successivamente, è stata perquisita. Al suo interno, oltre al materiale sopracitato, sono stati trovati 5mila euro in contanti, alcune bilancine di precisione e sostanza da taglio per lo stupefacenti, tutti riconducibili all'attività di spaccio. Al momento del controllo, nell'appartamento, oltre all'uomo, vi erano anche due connazionali che non sapevano formire alcuna indicazioni sui numerosi oggetti rinvenuti. 

Sono in corso indagini per risalire agli effettivi proprietari del materiale rinvenuto, al momento custodito negli uffici della squadra mobile. Il proprietario di uno degli oggetti ritrovati, dopo aver fornito un'adeguata prova a riguardo, può rivolgersi direttamente alla segreteria della squadra mobile al numero 0586.23.51.11 per fissare un appuntamento
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Piombino, muore a 48 anni davanti alla compagna mentre fa trekking

  • Serie C, Grosseto-Livorno 1-0: Sicurella beffa gli amaranto nel recupero

  • Coronavirus: 108 positivi e 10 morti tra Livorno e provincia, 1.351 nuovi casi in Toscana. Il bollettino di giovedì 26 novembre

  • Coronavirus: 174 positivi e 5 morti tra Livorno e provincia, 1.892 nuovi casi in Toscana. Il bollettino di sabato 21 novembre

  • Caos Livorno, Sicrea sul gruppo Carrano: "Non ha ancora pagato le nostre quote, restano 48 ore"

  • Coronavirus: 115 positivi e 2 morti tra Livorno e provincia, 1.929 nuovi casi in Toscana. Il bollettino di domenica 22 novembre

Torna su
LivornoToday è in caricamento