rotate-mobile
Cronaca Porto Azzurro

Porto Azzurro, svuotano la cantina e abbandonano i rifiuti in un'area protetta: indagano i carabinieri

La denuncia di Legambiente: "Vandali anche nella notte di Capodanno, hanno agito da vigliacchi e delinquenti"

Hanno atteso il buio per liberarsi impropriamente di quanto raccolto durante il giorno, scaricando il materiale in eccesso di una cantina in un'area protetta vicino alla Spiaggia dei cani, a Mola (Porto Azzurro). Vandali che, stando a quanto denunciato da Legambiente Arcipelago Toscano, hanno colpito la notte di Capodanno, agendo "come fanno di solito i vigliacchi e i delinquenti". "Qualcuno ha scaricato una grossa quantità di rifiuti direttamente sulla vegetazione adiacente al parcheggio sterrato - la denuncia dell'associazione ambientalista -. I nostri volontari che erano a Mola fino al tardo pomeriggio del primo gennaio non avevano visto questo scarico di rifiuti, quindi i vandali hanno agito di notte".  

Appena avuto notizia dell'accaduto grazie a una segnalazione, Legambiente Arcipelago Toscano ha subito avvertito il direttore del Parco Nazionale Arcipelago Toscano, Maurizio Burlando, che ha allertato i carabinieri forestali, prontamente intervenuti sul posto accertando la presenza di molti rifiuti presumibilmente frutto di uno svuotamento di una cantina.

"Legambiente ringrazia chi ha segnalato questo ennesimo scempio e il Parco Nazionale e i Carabinieri forestali per il pronto intervento - dicono ancora dall'associazione - e spera che le indagini porteranno a individuare chi lo ha commesso, imbrattando e inquinando un'area protetta che è anche zona speciale di conservazione dell'Unione europea. Speriamo che chi si è reso colpevole di questa indecente idiozia contro l'ambiente venga punito con il massimo della pena prevista e che venga chiamato a pagare le spese di rimozione e smaltimento dei rifiuti e di rimessa in pristino dei luoghi. I vandali elbani hanno iniziato il 2023 nel peggiore dei modi, ma potrebbero pagare care le conseguenze di  questo scempio. Legambiente chiede a chiunque sia a conoscenza dei possibili autori della discarica abusiva di contattare gli enti preposti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto Azzurro, svuotano la cantina e abbandonano i rifiuti in un'area protetta: indagano i carabinieri

LivornoToday è in caricamento