rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Sicurezza, dispositivi antiaggressione per i 70 medici di continuità assistenziale

Il nuovo strumento farà partire una chiamata in vivavoce al 118 di zona e inviare un sms con le coordinate di localizzazione

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LivornoToday

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato da parte dell'Asl relativo alla dotazione di dispositivi antiaggressione per i 70 medici di continuità assistenziale. 

Un sistema di allarme sonoro da attivare in caso di aggressione per avvertire il servizio 118 e le forze dell'ordine. È quello che hanno avuto in dotazione i 70 medici della continuità assistenziale (la ex guardia medica) in servizio nell'Asl Toscana nord ovest. 

Il dispositivo di telesoccorso si chiama "Mydasoli" e ha lo scopo di garantire la sicurezza del personale sanitario rispetto al rischio di aggressioni, un fenomeno purtroppo presente contro i professionisti della sanità. Misure del genere sono del resto previste da uno specifico accordo regionale per la continuità assistenziale. 

Al momento della consegna dei dispositivi ogni medico ha ricevuto la formazione e l'addestramento necessari al loro corretto utilizzo. Il dispositivo è configurato in modo da consentire, tramite un solo tasto, di far partire una chiamata in vivavoce al 118 di zona e inviare un sms con le coordinate di localizzazione, per permettere l’intervento nel caso in cui l’operatore coinvolto non sia in grado di dare indicazioni precise. Le forze dell’ordine possono intervenire su chiamata del 118.

L’operatore del 118 che riceve la chiamata invia un mezzo di soccorso sanitario nel luogo indicato dal medico in difficoltà e, se il medico di continuità assistenziale lo richiede oppure se dai rumori ambientali sorge il sospetto di una situazione di pericolo, è l’operatore di centrale 118 che richiede l’intervento delle forze dell’ordine.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza, dispositivi antiaggressione per i 70 medici di continuità assistenziale

LivornoToday è in caricamento