Cronaca

Coronavirus, a Livorno sospesi 38 operatori sanitari non vaccinati

Si tratta di 24 infermieri, 8 medici, 1 ostetrica, 1 veterinario e 4 tecnici sanitari

Ieri, giovedì 2 settembre, l'Asl aveva comunicato l'invio di un provvedimento di sospensione nei confronti di 99 operatori sanitari dell'area nord ovest che ancora non si erano sottoposti al vaccino. Oggi la stessa azienda sanitaria ha fornito il dettaglio di chi non potrà recarsi a lavoro senza prima di aver effettuato almeno una dose. A Livorno si tratta di 24 infermieri, 8 medici, 1 ostetrica, 1 veterinario e 4 tecnici sanitari. 

"I dati - sottolinea l'Asl - sono comunque in continuo movimento perché risulta, ad esempio, che alcuni di questi 99 operatori nelle ultime ore si siano vaccinati interrompendo così la procedura di sospensione, una conseguenza obbligata dell'attuazione dal decreto legge 44/21. Infatti, per tutti gli operatori che proseguiranno nella loro scelta di non vaccinarsi la sospensione dal lavoro avrà effetto immediato ed è stabilita dall'attuale normativa fino al 31 dicembre 2021". 

"In una prima nota - continua l'azienda sanitaria - è stata chiesta ai diretti intetessati la documentazione comprovante l'avvenuta vaccinazione o i motivi che la impedivano. Successivamente gli hanno richiesto in maniera formale di sottoporsi alla somministrazione del vaccino. Decorsi i termini di questo secondo avviso, le Asl hanno accertato l'inosservanza dell'obbligo vaccinale e hanno adottato l'atto di accertamento". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, a Livorno sospesi 38 operatori sanitari non vaccinati

LivornoToday è in caricamento