Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca

Dl Natale: Italia zona rossa nei festivi e prefestivi, arancione dal 24 al 6 gennaio. La conferenza di Conte

Approvato il decreto legge: la nazione sarà divisa in due fasce a seconda dei giorni. Ecco cosa si potrò fare e i divieti

Foto Ansa

Italia in zona arancione dal 24 al 6 gennaio, con dieci giorni (coincidenti con festivi e prefestivi) in zona rossa. Consentiti i pranzi di Natale nelle proprie abitazioni tra congiunti con l'aggiunta al massimo di due persone non conviventi. Nella fascia arancione sarà consentito spostarsi tra piccoli comuni (massimo 5mila abitanti) in un raggio di massimo 30 km. Queste sono alcune delle restrizioni, valide dal 24 dicembre al 6 gennaio, che il governo, al termine di un Consiglio dei ministri, ha adottato con un apposito decreto legge in vista delle festività natalizie.

Toscana in zona gialla da domenica 20 dicembre

Ad illustrarle è stato il premier Giuseppe Conte il quale ha spiegato i perché di queste nuove misure: "La divisione dell'Italia in zone ha funzionato - le sue parole - e abbiamo evitato un lockdown generalizzato che avrebbe danneggiato il tessuto sociale ed economico del Paese. Adesso il nostro indice Rt è sceso a 0,86 ed è presumibile che tutte le regioni possano passare in zona gialla. La situazione però rimane difficile e i nostri esperti hanno espresso preoccupazione per una risalita della curva dei contagi. Questo decreto è frutto di decisioni sofferte, ma che renderanno le festività natalizie più sicure in vista di una ripresa delle attività a gennaio". 

Approvato il Decreto legge per Natale, ecco quando l'Italia sarà zona rossa e arancione: il calendario

Il presidente del Consiglio, nel corso della conferenza stampa, ha specificato i giorni in cui i le misure restrittive saranno più stringenti: 24, 25, 26, 27, 31 dicembre, 1, 2, 3, 5, 6, gennaio. La fascia arancione invece sarà valida nei seguenti giorni: 28-29-30 dicembre, 4 gennaio. 

Italia in zona rossa a Natale, ecco cosa sarà consentito fare

Così come accaduto nelle settimane passate, saranno vietati gli spostamenti all'interno del proprio comune se non per motivi di lavoro, salute o necessità. Bar e ristoranti restano chiusi con la possibilità di asporto fino alle 22 mentre per le consegne a domicilio non ci sono restrizioni. Saracinesche abbassate per tutti i negozi ad accezione di: supermercati, beni alimentari, farmacie, edicole, tabaccherie, lavanderie, parrucchieri e barbieri. Chiese e luoghi di culto saranno aperti fino alle 22. Per quanto riguarda il pranzo di Natale e più in generale la presenza di persone in casa: nella propria abitazione, oltre ai congiunti, sarà possibile ricevere due persone non conviventi dalle 5 alle 22. Sarà consentito portare con sé i figli minori di 14 anni, le persone con disabilità o non autosufficienti. Si potrà fare attività motoria nei pressi della propria abitazione e attività sportiva in solitaria. 

Stanziati 645 milioni per i ristori da destinare a bar e ristoranti

Spostamenti durante la zona arancione, la novità

Fermo restando tutte le misure già adottate per la zona arancione, il governo ha deciso di introdurre una novità riguardanti gli spostamenti: saranno consentiti quelli tra piccoli comuni (fino a 5mila abitanti) per un raggio di 30 km. Non ci si potrà recare invece nei vari capoluoghi di provincia. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dl Natale: Italia zona rossa nei festivi e prefestivi, arancione dal 24 al 6 gennaio. La conferenza di Conte

LivornoToday è in caricamento