menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Natale in zona rossa, consentiti gli spostamenti tra comuni: le regole su pranzi e cenoni nelle faq del governo

Nei giorni in fascia arancione invece si potrà uscire anche dalla propria regione entro un raggio di 30 km

Con il decreto legge della scorsa settimana (qui il testo completo), il governo ha stabilito quali sono le regole che gli italiani dovranno seguire dal 24 dicembre al 6 gennaio. Le novità sono state elencate nelle classiche Faq (Frequently Asked Question, le domande frequenti sulle misure adottate) pubblicate sul sito di Palazzo Chigi e riguardano principalmente gli spostamenti consentiti tra comuni e regioni durante i giorni di zona rossa e arancione a parenti e amici. Resterà sempre in vigore il coprifuoco dalle 22 alle 5 e vengono confermate le chiusure dei negozi nei periodi di massima allerta. 

Dl Natale, gli spostamenti consentiti durante la zona rossa

Il 24, 25, 26, 27 e 31 dicembre e 1°, 2, 3, 5 e 6 gennaio sarà possibile, una sola volta al giorno, spostarsi per fare visita a parenti o amici, anche verso altri comuni, ma sempre e solo all'interno della stessa regione, tra le 5 e le 22 e nel limite massimo di due persone. Sarà possibile portare con sé i figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali le stesse persone esercitino la potestà genitoriale) e le persone disabili o non autosufficienti (precedentemente nelle zona rossa non era possibile uscire dal proprio comune di residenza né spostarsi dalla propria abitazione senza un giustificato motivo). Si potrà fare attività motoria nei pressi della propria abitazione e attività sportiva in solitaria. 

Italia in zona rossa a Natale, ecco cosa sarà consentito fare

Bar e ristoranti restano chiusi con la possibilità di asporto fino alle 22 mentre per le consegne a domicilio non ci sono restrizioni. Saracinesche abbassate per tutti i negozi ad accezione di: supermercati, beni alimentari, farmacie, edicole, tabaccherie, lavanderie, parrucchieri e barbieri. Chiese e luoghi di culto saranno aperti fino alle 22. Per quanto riguarda il pranzo di Natale e più in generale la presenza di persone in casa (compreso quindi anche i cenoni di Vigilia e Capodanno), non è stato possibile esprimere divieti su quello che accade nelle case private, ma il governo raccomanda di sedersi a tavola con il minor numero possibile di commensali non conviventi. 

Novità sugli spostamenti in zona arancione

Il 28, 29, 30 dicembre e 4 gennaio, sarà possibile, per chi vive in un comune fino a 5mila abitanti, spostarsi liberamente, tra le 5 e le 22, entro i 30 km dal confine del proprio comune (quindi eventualmente anche in un'altra Regione), con il divieto però di spostarsi verso i capoluoghi di provincia: conseguentemente, sarà possibile anche andare a fare visita ad amici e parenti entro tali orari e ambiti territoriali. Precedentemente, nella zona arancione era vietato spostarsi al di fuori del proprio comune. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ctt Nord, "Pensiero di Natale", premiate 120 classi livornesi. Foto

Giardino

Piante d'appartamento antimuffa: come eliminare l'umidità in casa

Attualità

Polizia, il nuovo questore si presenta alla città: "Comprensione e umanità, il territorio non si controlla militarizzandolo"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LivornoToday è in caricamento