menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arrestato livornese di 63 anni: a casa oltre un chilo di droga tra eroina, cocaina, hashish, speedball e metadone

L'operazione della guardia di finanza: durante la perquisizione sono stati sequestrati anche 3400 euro, presumibilmente provento dell'attività di spaccio

Quasi un chilo di eroina, poco meno di due etti di cocaina, un po'di hashish e di speedball e un centinaio di boccette di metadone. È quanto hanno ritrovato i baschi verdi della prima Compagnia della guardia di Finanza di Livorno durante la perquisizione fatta a casa di un 63enne livornese sospettato di spaccio e arrestato al temine dell'operazione nella quale le Fiamme gialle hanno contestualmente sequestrato 3.400 euro, presumibilmente provento dell'attività di spaccio, quattro bilancini di precisione e cinque coltelli. "La droga - fanno sapere dalla Gdf - era nascosta in ogni angolo dell'appartamento e per scovare oltre 1 chilo di stupefacente e i soldi contanti occultati nella cassetta dei medicinali sono servite più di cinque ore".

Secondo quanto ricostruito, l'uomo si faceva consegnare la droga a casa, in un complesso residenziale del centro città, dando precise indicazioni affinché la sostanza stupefacente fosse occultata dentro il vaso di una pianta ornamentale dell'androne condominiale. Identificato dai finanzieri dopo ripetuti appostamenti presso la sua abitazione e pedinamenti per rilevarne i movimenti e le frequentazioni, all'arrivo dei baschi verdi il presunto spacciatore ha negato di avere droga in casa, ammettendo poi di essere in possesso soltanto di una dose di cocaina.

Le sue parole, però, non hanno convinto i finanzieri che, riscontrate tra l'altro evidenti tracce di droga sulla scrivania in soggiorno, hanno dato esecuzione alla perquisizione domiciliare con l'ausilio dei cani antidroga, sequestrando infine oltre 850 grammi di eroina, 180 grammi di cocaina, 4 grammi di “speedball”, ovvero un mix di cocaina ed eroina, 6 grammi di hashish, 102 boccette di metadone da 100 mg/flacone, 4 bilancini elettronici di precisione, 5 coltelli e di 3.400 euro in contanti nascosti all'interno di una cassetta per medicinali. Al termine delle operazioni, il 63enne è stato arrestato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Psichiatria Livorno, la denuncia dell'ex direttore: "Pazienti legati ai letti, ormai è una procedura standard da quando c'è il Covid "

Attualità

Maltempo, tromba marina davanti alla Terrazza Mascagni: le foto

Giardino

Bonus verde 2021: come ottenere le detrazioni fiscali

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LivornoToday è in caricamento