menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Effetto Venezia e dintorni, Salvetti: "L'obbligo della mascherina rende la manifestazione più sicura"

Il primo cittadino sull'evento clou dell'estate livornese: "Sarà un'edizione diversa dalle altre, ma sarà fatto di tutto per far rispettare le regole disposte nell'ultima ordinanza"

"Effetto Venezia e dintorni si farà e seguirà tutte le misure di sicurezza che sono state imposte dall'ultima ordinanza emanata dal ministero della Salute". Parole chiare quelle del sindaco di Livorno Luca Salvetti che ribadisce con forza come l'evento clou dell'estate cittadina avrà luogo nelle date previste: 21-23 e 28-30 agosto. Nonostante sui social il dibattito relativo allo svolgersi della kermesse sia più che mai acceso, l'amministrazione non vuole mancare questo appuntamento anche perché "in tutta Italia ci sono altri venti festival simili al nostro" commenta il primo cittadino. Che punta molto sul far rispettare le normative vigenti e ha predisposto controlli mirati durante tutta la durata dell'evento.

Sindaco, partiamo dal tema sicurezza. Che Effetto Venezia sarà?
"Il 19 agosto si svolgerà un Cosp (Comitato ordine sicurezza pubblica) dove verranno affrontati molti argomenti, tra cui anche Effetto Venezia, anche se in questo caso bisogna fare un discorso a parte. La nuova ordinanza non ha effetti sugli spettacoli, ma mette una protezione in più che prima non c'era: l'obbligo della mascherina. Adesso tutti sono obbligati a portarla e la distribuiremo gratuitamente a chi ne sarà sprovvisto". 

I cittadini comunque sono preoccupati che lo svolgimento di Effetto Venezia possa portare un aumento di nuovi casi. 
"Questa sarà un'edizione diversa dalla altre. Prima di tutto abbiamo diluito gli spettacoli su più piazze e per assistervi occorrerà prenotarsi. Tutte le zone inoltre saranno circoscritte con ingressi controllati. Già adesso assistiamo a spettacoli dove ci sono le stesse regole". 

La situazione sarà sempre sotto controllo. 
"Ci saranno le passeggiate lungo il quartiere, ma quelle ci sarebbero state anche senza Effetto Venezia che, alla fine, diventerà uno strumento per controllare meglio questi movimenti dei livornesi. La prefettura avrà a disposizione tutte le forze dell'ordine, polizia municipale compresa, per garantire la sicurezza". 

Si sente di fare un appello al buonsenso dei livornesi?
"Dico solo che tutti dovranno rispettare le regole così come accade sul lungomare o negli stabilimenti balneari e chi non lo farà rischia di essere multato. Quanto stabilito dal Governo aumenta la sicurezza introno a questo evento e sono sicuro che anche i mondi del commercio e della cultura si impegneranno per far sì che tutto si svolga nel migliore dei modi". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Piazza Grande, riaperta la farmacia comunale: i nuovi servizi offerti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LivornoToday è in caricamento