Gara sul trasporto pubblico locale, indagato il presidente della Toscana Enrico Rossi: "Accuse ridicole e infamanti"

Il governatore è la settima persona che finisce sotto inchiesta per il maxi appalto da 4 miliardi ad Autolinee Toscane. Secondo gli inquirenti avrebbe anticipato in un'intervista il nome del vincitore

C'è anche il nome del presidente della Regione Enrico Rossi negli indagati dell'inchiesta della procura di Firenze sulla maxi gara per il trasporto pubblico regionale da 4 miliardi aggiudicata da Autolinee Toscane. A darne notizia è lo stesso governatore sulla propria pagina Facebook attraverso un post nel quale descrive questa vicenda come "ridicola e infamante". In totale sono sette le persone finite nel mirino della procura con accuse di vario titolo: turbativa d'asta, abuso di ufficio, induzione indebita a dare o promettere utilità. Secondo l'ipotesi accusatoria, la maxi gara per il trasporto pubblico regionale sarebbe stata 'orientata' a favore di un concorrente - Autolinee Toscane - a discapito dell'altro, il consorzio Mobit. 

Rossi, stando a quanto riportato dagli inquirenti, avrebbe anticipato in un'intervista rilasciata ad AskNews il 13 novembre 2015 l'esito dell'aggiudicazione della gara del Tpl. Accuse che lo stesso governatore rispedisce al mittente: "Coloro che hanno presentato l’esposto - si legge nel post su Facebook - nascondono il fatto che la notizia già da un mese era di pubblico dominio e che la stampa e le agenzie nazionali l’avevano ampiamente riportata, poiché la seduta della commissione per l’apertura delle buste era stata pubblica, come prevede la legge, e quindi tutti erano a conoscenza del risultato". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pesca sportiva, due livornesi fermati con 48 chili di orate: multa di 8mila euro, il pesce regalato alla Caritas

  • Rosignano Solvay, esplosione in una palazzina: grave una donna

  • Parco del Mulino, conti in rosso e rischio chiusura. L'appello: "Prenotate una pizza da noi per tenere in vita il progetto"

  • Caos Livorno, i soldi non ci sono: si rischia l'esclusione dal campionato. Navarra: "Ore contate, ma c'è uno spiraglio"

  • Toscana zona rossa, l'ordinanza di Giani: nuove misure anti Covid per spostamenti ed attività

  • Toscana zona rossa fino al 4 dicembre, Giani: "Ancora un po' di pazienza, poi fino a Natale in zona arancione o gialla"

Torna su
LivornoToday è in caricamento