Nasconde quattro milioni di reddito ed evade 400mila euro in tasse: azienda di produzione metalli scoperta dalla finanza

Operazione delle fiamme gialle di Piombino: l'amministratore aveva dichiarato un utile di esercizio pari a zero nel 2017 e 2018

Non ha dichiarato redditi per 4 milioni di euro, evadendo l'Iva per 236mila euro a cui ne vanno aggiunti 110mila di mancato versamento, oltre a ritenute Irpef non versate per 27mila euro ed evasione di Irap per 23mila euro. È quanto scoperto dalla guardia di finanza su un imprenditore 63enne, amministratore di un'azienda di Piombino specializzata nel taglio e nella lavorazione di lamiere zincate. La ditta pur avendo realizzato un ingente volume di affari, nel 2017 e 2018 nelle dichiarazioni fiscali ha indicato redditi e utili d'esercizio pari a zero.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Inoltre, nei due anni, non è stata mai  convocata un'assemblea societaria per l'approvazione dei bilanci che, di conseguenza, non sono mai stati depositati alla Camera di commercio Maremma e Tirreno. Le fiamme gialle hanno anche scoperto che il valore contabile delle rimanenze di magazzino sia stato “gonfiato”, facendo risultare come invendute alcune merci che invece erano state cedute "in nero". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Estate 2020, slittano le riaperture dei bagni: "Troppe incognite, poco tempo per organizzarsi". A rischio la stagione ai Fiume

  • Baracchina Rossa multata, lo sfogo del titolare e le scuse dal sindaco: "Siamo esasperati". Salvetti: "Non lucreremo sui livornesi"

  • Romito, grave 15enne livornese recuperato in mare dopo caduta dagli scogli

  • Truffe internazionali nella vendita delle case, 28 i casi a Livorno: quattro arresti, sequestrate villa e auto di lusso

  • Mare, senza regole il buon senso non basta: Romito invaso dai bagnanti, criticità alla Cala del Leone e nei moletti

  • Coronavirus, il racconto di un livornese in Brasile: "Qui è il caos, contagio fuori controllo nelle favelas"

Torna su
LivornoToday è in caricamento