Maxi evasione fiscale da oltre mezzo milione di euro: denunciato 50enne livornese

La guardia di finanza ha scoperto il titolare di un distributore di carburante che ha emesso fatture simulando cessioni di benzina e gasolio mai avvenute

Il titolare di un distributore di carburanti è stato denunciato dalla guardia di finanza in quanto tra il 2013 e il 2016 ha emesso fatture simulando cessioni di benzina e gasolio mai avvenute e per importi rilevanti: 438mila euro il valore delle fatture per operazioni inesistenti, 115mila euro quello della corrispondente Iva inventata. Gli accertamenti delle fiamme gialle hanno permesso di quantificare all'uomo, un livornese di 50 anni, ricavi non dichiarati per 759mila euro e il mancato versamento nelle casse erariali di 214mila euro di Iva e di 300mila euro di imposte sui redditi, per un "recupero" di evasione di oltre 500mila euro. Le fatture false venivano utilizzate da una cooperativa portuale nei confronti del cui amministratore, un 50enne livornese, guardia di finanza e procura erano già intervenuti con il sequestro di denaro e conti correnti per 415mila euro. 

IMG-20190513-WA0001-2

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Elezioni comunali 2019

    Elezioni 2019, livornesi al voto: "Ecco la prima cosa che deve fare il nuovo sindaco"

  • Cronaca

    Scoperta storica: in un magazzino 15 anfore antichissime

  • Cronaca

    Stalli blu, arrivano 25 nuovi parcheggi: come cambia la sosta

  • Elezioni comunali 2019

    Campagna elettorale, Salvetti sfida Romiti: ma il confronto dell'ultimo giorno non si farà

I più letti della settimana

  • Elezioni europee 2019, il fac-simile della scheda elettorale

  • Allegri, addio alla Juventus tra ippodromo, gabbione e 5 e 5

  • Stagno: investita sull'Aurelia, gravissima una 28enne

  • Bruciati, no all'accordo tra candidati sulla campagna elettorale: "Proposta discriminatoria"

  • Romito, scontro tra due auto: donna in ospedale

  • Striscione contro Salvini, Pacini (Pap): "Piazza XX è una zona multiculturale, lui non era il benvenuto"

Torna su
LivornoToday è in caricamento