Riparti Livorno, Salvetti lancia la fase 2: "Ecco le nostre misure a sostegno dell'economia. Aprire prima? Qui si potrebbe"

Contributi affitti, sospensione e riduzione Tari, sospensione canoni immobili pubblici, abolizione tassa di soggiorno: il sindaco mostra le line guida per la ripartenza. "Ma Stato e Regione devono fare la loro parte. Anticipare le riaperture? Ho chiesto di poterlo fare"

Dalla sospensione e riduzione della Tari all'abolizione della tassa di soggiorno passando per l'ampliamento del suolo pubblico in favore delle attività che dovranno garantire il distanziamento sociale. Il sindaco Luca Salvetti, nella mattina di oggi sabato 2 maggio, ha illustrato le misure che l'amministrazione comunale ha adottato in vista del 4 maggio, quando inizierà la "Fase "2". Si tratta di un vero e proprio rilancio economico, soprannominato "Riparti Livorno", che varrà circa 8 milioni di euro ai quali si aggiungono i 400 milioni di investimenti che verranno fatti a Livorno nei prossimi quattro anni. "Volevamo dare una risposta concreta ai cittadini - le parole del primo cittadino - e con gli uffici abbiamo fatto un grande lavoro. Adesso però abbiamo bisogno del sostegno di Stato e Regione perché altrimenti il nostro bilancio, così come quello di altri comuni, non sarà in grado di sostenere tutte le spese". 

Il piano economico per Livorno

Fase 2, il piano economico per Livorno: i dettagli

Il primo cittadino ha elencato tutte le misure prese per far pronte all'emergenza Coronavirus dal momento che molte attività sono state costrette a chiudere mentre altri lavoratori hanno visto abbassarsi i loro introiti a causa del Covid-19. Come anticipato nei giorni scorsi, è stato attivato il bando per ricevere un contributo per il pagamento dell'affitto (500mila euro i fondi messi a disposizione) mentre è stato confermata la riduzione della Tari (per un totale di 4 milioni di euro) con il pagamento della prima rata slittato a settembre. Al contempo è stata cancellata la quota variabile della Tassa sui rifiuti per gli esercizi che sono stati chiusi in questo periodo.

Dal primo maggio a fine anno è stata sospesa la tassa di soggiorno (minore entrata sul bilancio di 820mila euro)  per le strutture ricettive della città così come è stata abolito il pedaggio dei bus turistici in città (che avrebbe "fruttato" circa 380mila euro) mentre sono stati sospesi i canoni patrimoniali per gli immobili pubblici per 500mila euro. Infine sono slittate dal 31 marzo al 30 giugno sia l'imposta comunale di pubblicità, con un'entrata che viene sospesa per un totale di 300mila euro, che la Tassa per l'occupazione di spazi e aree pubbliche (Tosap) per altri 500mila euro. Le attività che necessitano di un ampliamento di suolo pubblico per garantire il distanziamento sociale potranno farlo senza che venga chiesto un ulteriore contributo. 

Andrea Raspanti (1)-2

Fase 2, le misure prese dall'amministrazione per il sociale

L'assessore Raspanti ha ricordato che l'impegno del Comune dall'inizio dell'emergenza è stato straordinario. Oltre ai buoni spesa, sono stati realizzati con risorse comunali 700 pacchi alimentari, consegnati dalle associazioni che operano in accordo col Comune. A questo si aggiungono, nella manovra "Riparti Livorno", ulteriori 300mila euro. "Fortunatamente - dichiara Raspanti - nel bilancio previsionale avevamo già previsto 142mila euro per il potenziamento e in alcuni casi la ricostituzione di alcuni capitoli, come quello dei contributi economici straordinari, degli aiuti per anziani fragili, dei prodotti per la prima infanzia. Questo ci ha permesso di essere immediatamente operativi nell'emergenza e di poter assistere persone che altrimenti sarebbero rimaste escluse dai buoni spesa". Tra le misure prese, oltre ai contributi per l'affitto, sono stati stanziati 300mila euro per rispondere ai bisogni urgenti delle persone in maggiore difficoltà e 50mila euro di contributi alle famiglie svantaggiate per l'inserimento dei bambini nei centri estivi. 

via grande dall'alto (5)-2

Da via Grande al nuovo ospedale: gli investimenti previsti

Saranno 400 i milioni che verranno investiti sul territorio livornese. I principali interventi riguarderanno il nuovo ospedale, sul quale si è già creato un forte dibattito, che il rifacimento completo di via Grande. "Sarà il nostro piano Piano Marshall - ha detto Salvetti -. La speranza è quella di poter fare come per il Ponte Morandi la cui ricostruzione non ha subito i rallentamenti della burocrazia. Grazie agli affidamenti diretti infatti i tempi si accorciano ed è per questo chiedo che tutti i lavori e gli interventi pubblici che abbiamo in programma avvengano nello stessa maniera". 

Stabilimenti balneari, giri in barca, riapertura centri estetici e parrucchieri

Gli stabilimenti sono in attesa di ricevere istruzioni su come e quando riaprire e anche l'assessore al Turismo Rocco Garufo si è schierato al loro fianco. Sulla questione Salvetti è stato chiaro: "Dobbiamo essere intelligenti a livello regionale a far capire che la Versilia o Tirrenia hanno esigenze diverse rispetto a noi e su questo si dovrà lavorare. Mercoledì 6 maggio ho un incontro gon i gestori proprio per capire come organizzarsi quando a livello regionale sarà dato il via libera. La balneazione? A quanto pare dal 4 maggio si può uscire per fare il bagno, asciugarsi e tornare a casa". 

Per quanto riguarda parrucchieri ed estetisti, la Cna ha confermato che le attività sono pronte a ripartire: "Si sta muovendo qualcosa per il 18 maggio - sottolinea Salvetti - e forse la Toscana può rientrare tra le regioni che potranno anticipare determinate riaperture. Purtroppo la decisione non dipende dal sottoscritto". 

Ultima battuta sui giri in barca: "Al momento non si possono fare, ma l'uscita a bordo del proprio natante è una situazione che deve essere presa in considerazione. Prima il problema era che per andare alla propria imbarcazione una persona doveva uscire di casa quando invece non poteva farlo. Adesso che gli spostamenti sono consentiti vediamo come potremo intervenire". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caos Livorno, inizia l'esodo dei giocatori: Mazzarani, Maestrelli e Kasa i primi a lasciare il Coni

  • Caos Livorno | Fideiussione in ritardo, Navarra si tira fuori: "Stanco di CereaBanca e di Spinelli. Paghino loro, io vado in tribunale"

  • Coronavirus Livorno, esercizi commerciali di vendita al dettaglio aperti dalle 6 alle 22: l'ordinanza di Salvetti

  • Coronavirus: 45 nuovi positivi tra Livorno e provincia, 581 in Toscana. Il bollettino di giovedì 15 ottobre

  • Serie C, Olbia-Livorno 1-1: Cocco risponde a Mazzeo, amaranto beffati nel finale

  • Coronavirus: 28 nuovi positivi tra Livorno e provincia, 480 in Toscana. Il bollettino di martedì 13 ottobre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LivornoToday è in caricamento