rotate-mobile
Giovedì, 8 Dicembre 2022
Cronaca

Giro di fatture false per oltre un milione di euro, denunciati quattro imprenditori edili

Nel mirino della guardia di finanza il titolare di una ditta che, seconda la guardia di finanza, serviva soltanto per consentire ad altre aziende di evadere le imposte. Sequestrati 260mila euro

Aveva avanzato una richiesta per l'ammissione al gratuito patrocinio dichiarando un reddito annuo imponibile inferiore a 11 mila euro. Da qui sono partiti gli accertamenti dei finanzieri del comando provinciale di Livorno, coordinati dalla procura, nei confronti di un imprenditore edile, rivelatosi in realtà titolare di una ditta "cartiera" coinvolta in un giro di fatture false per oltre un milione di euro. Una serie di controlli incrociati ha quindi consentito alle fiamme gialle di risalite alle aziende, tutte della provincia di Livorno, che risultavano intrattenere rapporti commerciali con lo stesso soggetto. Indagini che, alla fine, hanno portato alla denuncia di un imprenditore per il reato di emissione di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti, ed altri tre per dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti.

Secondo quanto emerso dalle indagini, la ditta dell'imprenditore che aveva richiesto l'accesso al gratuito patrocinio in realtà era priva di una qualunque struttura e connotazione aziendale: da qui, l'ipotesi formulata dagli inquirenti del suo utilizzo al solo fine cartolare per consentire alle altre ditte conniventi di evadere le imposte dovute. Le successive perquisizioni locali nelle sedi aziendali o domiciliari dei rispettivi titolari, hanno permesso alla guardia di finanza di sequestrare 260 mila euro per il recupero delle imposte evase.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giro di fatture false per oltre un milione di euro, denunciati quattro imprenditori edili

LivornoToday è in caricamento