Piazza Garibaldi, si fece fotografare sopra l'auto della polizia: denunciato ed espulso

L'uomo è risultato essere irregolare sul territorio italiano. L'operazione della polizia scattata grazie ai numerosi scatti e post su Facebook

Un cittadino originario della Costa d'Avorio di 28 anni è stato denunciato per aver offeso l'onore e il prestigio di un corpo amministrativo dello Stato (in questo caso la polizia, ndr) ed espulso in quanto risultato irregolare sul territorio. Nei giorni scorsi, durante un banchetto informativo di propaganda elettorale in piazza Garibaldi, gli agenti sono intervenuti per sedare una lite tra cittadini extracomunitari. Durante questo intervento tuttavia, il 28enne, approfittando del fatto che i poliziotti non fossero nei pressi della loro vettura, ha colto l'occasione per farsi fotografare semidisteso sul cofano di una volante. Il giorno seguente, grazie ai post che hanno iniziare a circolare su Facebook tra cui quello del consigliere di Fratelli d'Italia Andrea Romiti, le forze dell'ordine sono riuscite a riconoscere e rintracciare lo straniero. Dai controlli effettuati è emerso che privo di documenti di identità e pertanto veniva accompagnato in questura per gli accertamenti di rito.

Interrogato su quanto accaduto, l'uomo ha ammesso di essere l'autore di quel gesto e ha mostrato le foto scattate da terze persone al momento non identificate. Successivamente è stata accertata sua posizione di irregolarità sul territorio nazionale e per questo il 28enne è stato messo a disposizione dell'ufficio immigrazione e associato al Centro di identificazione ed espulsione (Cie) di Macomer. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Romiti, tra i primi a denunciare l'accaduto, commenta positivamente la fine delle indagini: "Sono contento che questo straniero sia stato denunciato ed espulso, non merita di stare in Italia perché si è opreso gioco delle nostre istituzioni. Continuerò a raccogliere tutte le segnalazioni che i cittadini mi inviano riguardo a situazioni di degrado e attraverso una politica vicina alle persone lotteremo affinchè le situazioni critiche vengano risolte". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ghiomelli Garden, a Le Torri riapre il villaggio di Natale. Il titolare: "Felici e commossi, grazie ai clienti per l'affetto"

  • Tragedia alla Rosa, accusa un malore e muore a 56 anni davanti al marito

  • Piombino, violenta e deruba una 70enne sulla spiaggia: arrestato 35enne

  • "L'Italia a morsi", Chiara Maci sbarca al Mercato Centrale di Livorno alla scoperta dei sapori della tradizione

  • Coronavirus, non rispettano l'isolamento fiduciario e passeggiano per strada: denunciati padre e figlia

  • Livorno, inizia l'era di Giorgio Heller: "Piazza importante, pronti a rinforzare la squadra. Le pendenze? Saranno saldate"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LivornoToday è in caricamento