rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Cronaca

'Furbetti dell'ombrellone' a Ferragosto, la guardia costiera sequestra 200 attrezzature balneari sulla costa livornese

Lo scorso 15 agosto i militari della capitaneria hanno pattugliato tutti gli arenili della provincia con numerosi interventi messi in atto. Soccorse tre imbarcazioni nelle acque dell'isola d'Elba

Quasi 200 attrezzature balneari sequestrate. A tanto ammonta la quantità di materiale rimosso dai militari della Guardia Costiera durante i controlli organizzati per il giorno di Ferragosto. Martedì scorso infatti tutte le spiagge del litorale livornese sono state prese d'assalto da cittadini e turisti e non sono mancate le segnalazioni per la presenza di attrezzature inopportunamente lasciate incustodite sugli arenili con l'obiettivo di 'riservare' abusivamente un posto privilegiato a pochi passi dal mare. 

Diverse le località prese d'assalto e vari gli interventi messi in atto dalla capitaneria di porto. In molti casi i cosìddetti 'furbetti dell'ombrellone' avevano posizionato le proprie attrezzature da spiaggia la notte prima, molto prima dell'orario consentito dalle ordinanze comunali. In due casi addirittura si è trattato di ditte regolarmente autorizzate al noleggio che avevano così provato a riservare il posto migliore per i propri clienti.  Controlli a cui si sono aggiunte anche le verifiche di rito in merito alla presenza degli assistenti bagnanti laddove previsto e alle relative dotazioni di salvataggio delle rispettive postazioni. 

Tre barche sono state soccorse all'isola d'Elba

Nelle acque dell'isola d'Elba è stato necessario l'intervento della Guardia Costiera per soccorrere tre imbarcazioni in difficoltà. Una a vela, a Marciana Marina, con due persone a bordo, che aveva perso l'elica. Un'altra a Porto Azzurro con il motore in avaria e un'altra ancora a Marina di Campo, che imbarcava acqua e in procinto di affondare è stata condotta in porto senza conseguenze per gli occupanti. 

Per consentire in sicurezza lo svolgimento delle attività nautiche e balneari da parte della Guardia Costiera sono stati impiegati oltre 200 militari, sia a bordo di motovedette che a terra. In più l'impiego di elicotteri ha consentito di sorvegliare a lungo raggio tutta la fascia costiera e un dispositivo navale ha pattugliato giorno e notte le acque dell'arcipelago toscano. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Furbetti dell'ombrellone' a Ferragosto, la guardia costiera sequestra 200 attrezzature balneari sulla costa livornese

LivornoToday è in caricamento